Spazio disponibilie
   Anno X
Giovedì 22 Febbraio 2024
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da andrea pedri
Bagni di Lucca
28 Novembre 2022

Visite: 643

Quando partiranno i lavori di restauro del Ponte delle Catene a Fornoli? La risposta sembra essere più difficile di quanto pronosticato negli ultimi mesi: a detta degli addetti ai lavori, la messa in sicurezza sarebbe dovuta partire a settembre, ma col nuovo anno ormai alle porte la situazione resta bloccata, e il silenzio la fa da padrona.

A peggiorare lo stato generale della struttura è lo stato d’incuria della piazzola d’ingresso al ponte, casa di piante infestanti, fioriere abbandonate e cestini dei rifiuti mai svuotati.

Si meriterebbe forse un trattamento migliore uno dei ponti in ferro più antichi d’Europa: un pensiero che ha portato la lista di minoranza Progetto Futuro, spinti anche da varie segnalazioni da parte di privati cittadini, a fare un sopralluogo nella mattinata di oggi.

Sul posto si è presentato il consigliere Claudio Gemignani, che a nome anche degli altri due consiglieri di lista, Massimo Betti e Laura Lucchesi, ha voluto commentare l’attuale situazione del ponte e dell’area antistante con una diretta Facebook.

Uno dei monumenti più importanti del territorio di Bagni di Lucca, e dell’intera provincia, vive ormai in uno stato di completo degrado. Avrebbe bisogno, indipendentemente dai lavori di restaurazione del ponte – commenta Gemignani – di attenzione e manutenzione. Le fioriere sono abbandonate a sé stesse, le erbacce crescono rigogliose, e la pattumiera non è stata mai svuotata. Non ci sono i soldi per le fioriere? Proponiamo allora di toglierle, tagliare l’erba e togliere l’immondizia: tutti lavori che potrebbero essere fatti in una mattinata”.

Il discorso del consigliere di minoranza si sofferma anche sullo stato del ponte, ormai da mesi in una situazione di stallo e con la partenza dei lavori di manutenzione sempre più lontana.

Tutto ciò, a detta di Gemignani, non è più rimandabile: i lavori sono in mano alla provincia, ma è ora che le due amministrazioni comunali che hanno deciso di investire nella ristrutturazione, Bagni di Lucca e Borgo a Mozzano, si impegnino per far sentire la propria voce fino a Lucca, e ridare nuova vita ad un monumento storico che rischia di diventare l’ennesimo simbolo dell’atavica incuria sul territorio bagnaiolo.

I lavori sul ponte dovevano partire a fine estate – continua il consigliere – ma con progetti sbagliati e continui rinvii niente si è ancora mosso nonostante siamo ormai a dicembre. Tra l’abbandono dell’arredo urbano e i sigilli posti ai bordi del monumento la situazione è quantomeno disastrosa. C’è bisogno di farsi sentire in provincia, un compito che deve essere svolto dalle giunte di Bagni di Lucca e Borgo a Mozzano. Tra l’altro, il sindaco del Borgo, Patrizio Andreuccetti, è consigliere di maggioranza con delega in provincia: ha una visibilità e un potere maggiore, e potrebbe utilizzarlo per perorare la causa del Ponte delle Catene. Del resto, i lavori non sono più rimandabili: il decoro e la dignità di un monumento così importante non possono essere più messe in secondo piano”.

Pin It
  • Galleria:
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

Nell'ambito della rassegna teatrale Anspi Saltocchio 2024, organizzata dal Circolo Anspi di Saltocchio in collaborazione con la compagnia teatrale In Dolce…

Poste Italiane, come ogni anno, celebra la Festa degli Innamorati dedicando a San Valentino alcune colorate cartoline filateliche. Un'occasione unica per…

Spazio disponibilie

Mercoledì 14 febbraio alle ore 10.30 presso la sede della Misericordia di Piano di Coreglia (Lucca), in via Chiesa 17,…

Servizio civile universale: avviso per la selezione di due giovani presso il comitato provinciale AICS Lucca APS per il progetto "AICS…

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Venerdì 2 febbraio alle ore 18 nella sala Suffredini a Castelnuovo Garfagnana, una iniziativa di Italia Viva su Territorio Sanità,…

L'idea prevede di costituire insieme agli altri enti di bonifica un ufficio per gestire al meglio…

L'amministratore comunale e il maresciallo Rolando Ferrari incontrano la popolazione per la sensibilizzazione sul tema delle truffe: "difendersi dalle truffe,…

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie