prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

lunedì, 17 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Cecco a Cena

Bottigliata in faccia a un ispettore di polizia: a furor di popolo la gente chiede giustizia

martedì, 13 marzo 2018, 18:36

di aldo grandi

Qualcosa, dopo il 4 marzo, ma anche da molto prima, non è più lo stesso. La gente, quella che non ha tempo per scendere in piazza e fare cortei ad ogni cader di foglia, quella che ragiona con la pancia ancor prima, e per fortuna, che con la testa, quella che a Sinistra definiscono populista, non ne può più. Chiede, giustamente, che il buonsenso, innanzitutto, se non la legge, prevalga in questa giungla che è diventata la nostra quotidianità. Questa mattina in centro a Montecatini due rumeni hanno preso a bottigliate in faccia un ispettore di polizia rompendogli i denti. Immediatamente la notizia ha sollevato le ire sui social delle persone che hanno voluto manifestare solidarietà al poliziotto intervenuto per allontanare la coppia di rumeni ubriachi che stava infastidendo alcune commesse di un negozio e gli avventori di un bar. A furor di popolo viene chiesta giustizia esemplare perché non esiste da nessuna parte che dopo un episodio del genere questi disgraziati vengano rimessi subito in libertà. Montecatini è una città accogliente da sempre, diremmo, quasi, per antonomasia, ma a tutto c'è un limite soprattutto se questo limite viene superato troppo di frequente.

Qualcuno ama gridare al ritorno del fascismo e del razzismo, ma se schierarsi senza se e senza ma dalla parte di chi patisce sistematicamente violenze ed aggressioni nel tentativo di limitarle, ebbene, allora vorrà dire che saremo e siamo tutti fascisti e razzisti. La realtà è altro ed è che la questione sicurezza non è più rinviabile così come la questione dell'accoglienza indiscriminata. Chi delinque deve essere espulso e fatto rientrare da dove è venuto. Vale per i migranti dell'ultim'ora, vale per chiunque non rispetti la legge. Adesso vogliamo vedere se qualcuno scenderà in piazza, a Sinistra, per difendere le forze di polizia che ancora una volta pagano il loro impegno sulla strada. Pensate un po' se gli aggressori fossero stati due militanti di destra e la vittima un antifascista. A quest'ora sarebbero scese in strada le forze del Patto di Varsavia all'uopo riesumate.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Cecco a Cena


prenota spazio


domenica, 16 dicembre 2018, 19:51

Né col papa né con la Sinistra

Non tutti sono arrivati alle medesime conclusioni e nemmeno in tanti ci hanno provato. Tuttavia, a coloro i quali non hanno ancora svenduto il cervello sui banchi del Pensiero Unico Dominante, un interrogativo balza di questi tempi all'attenzione: come è possibile che due forze all'apparenza così antitetiche come la Chiesa...


mercoledì, 12 dicembre 2018, 16:20

Un anno vissuto pericolosamente

Era il 22 dicembre 2017. La telefonata sul cellulare arrivò mentre chi scrive era steso su un letto al Casone di Profecchia, alta Garfagnana 1400 metri di altezza, con un febbrone da cavallo. Dall'altra parte del 'filo' la polizia postale di Lucca invitava a recarsi immediatamente presso il suo ufficio...


prenota spazio


martedì, 4 dicembre 2018, 21:48

Niente presepe, la vergogna di non sentirsi cristiani (né italiani)

Il nostro Lorenzo Vannucci ha fedelmente riportato quella che è stata, senza ombra di dubbio, una serata da dimenticare per il consiglio comunale di Pistoia. Una vergogna aggiungiamo pure dove, ancora una volta, nemmeno ce ne fosse il bisogno, alcune forze politiche, sempre le stesse sempre più rosse, hanno bocciato...


domenica, 2 dicembre 2018, 19:17

Meglio soli che male accompagnati

Ha destato sorpresa la decisione del Governo italiano di non aderire al Global Contact for Migration che si terrà a Marrakech nei prossimi giorni. I soliti idioti continuano a pensare che l'Italia, invece di perseguire i propri interessi nazionali, debba sottostare alle scelte degli organismi sovranazionali che vogliono uniformare in...


prenota spazio


lunedì, 26 novembre 2018, 19:36

Femministe sì, maschilisti no?

E' appena trascorsa la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Niente da dire, ricorrenza giusta e istruttiva anche se, a nostro avviso, spesso interpretata a senso unico e senza tutta una serie di considerazioni. Il linguaggio politicamente corretto del Pensiero Unico Dominante tendente, come sempre, a sinistra, giudica il...


mercoledì, 21 novembre 2018, 22:06

(Dis)integrazione

Una giunta come quella attuale, a Lucca, non si era mai vista. La peggiore degli ultimi trent'anni e non è un caso se, dalle inchieste, la città risulta essere scesa ancora come qualità della vita. Oggi due notizie abbastanza simili hanno occupato le città di Lucca e di Pistoia.


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2