prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

lunedì, 18 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Cronaca

Morte dell’ex vigile De Witt: arrestata la moglie un anno dopo

martedì, 13 febbraio 2018, 18:49

di giulia zamponi

È stata arrestata dalla polizia di tato di Pistoia nel primo pomeriggio di oggi, martedì 13 febbraio, Marinova Vesselinova Bogdana, indiziata per maltrattamenti al marito Antonio De Witt Molendi, trovato morto nella sua casa un anno fa circa.

Il cadavere dell’uomo venne rinvenuto con vistose ecchimosi in tutte le parti del corpo: i maltrattamenti inflissi dalla donna hanno causato la morte del vigile del fuoco in pensione, avvenuta nella notte tra il 4 e il 5 febbraio 2017. La donna, nata in Bulgaria ma cittadina italiana, ha 51 anni e risiede a Pistoia.

La squadra mobile della questura di Pistoia, diretta dal vicequestore aggiunto Antonio Fusco, ha eseguito l’ordinanza di sottoposizione alla misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip presso il Tribunale di Pistoia, dottoressa Maria Elena Mele, su richiesta del pubblico ministero sostituto procuratore, dottor Giuseppe Grieco. Questo provvedimento restrittivo è giunto all’esito di una complessa e precisa attività investigativa iniziata dagli uomini della squadra mobile, fino dai momenti immediatamente successivi al rinvenimento del cadavere e dispiegatasi senza soluzione di continuità durante l’intero ultimo anno.

Tante le fasi dell’attività investigativa, tutte contenute in una corposa informativa depositata al pubblico ministero titolare del procedimento: dall’esame di tabulati telefonici alle informazioni rese da 30 persone informate sui fatti che hanno consentito di ricostruire ciò che era accaduto durante le ultime ore di vita della vittima e di delineare la personalità violenta della donna arrestata, i suoi precedenti specifici e il rapporto che si era creato tra i due coniugi. È risultato che l’uomo veniva costantemente maltrattato, picchiato, umiliato e privato di ogni disponibilità economica, al punto da trovarsi costretto a chiedere l’elemosina a vicini e conoscenti.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Cronaca


prenota spazio


domenica, 17 febbraio 2019, 10:29

''Accogliere per non naufragare'': momento di riflessione sui principi e le conseguenze del Decreto Sicurezza

''Viste le conseguenze che l'approvazione del decreto sicurezza ha comportato, non potevamo non trovare un momento di riflessione comune'' così, con le parole di Alessandra Pastore accompagnate dai saluti di Marco Leporatti, si è aperto l'incontro avvenuto nel tardo pomeriggio di sabato 16 febbraio presso la Sala Soci recentemente inaugurata...


sabato, 16 febbraio 2019, 17:59

Scoppia incendio, madre e figlia in salvo grazie ai vigili del fuoco

Il vigili del fuoco del comando di Pistoia, distaccamento di Montecatini Terme, sono intervenuti intorno alle 11 di questa mattina in via dei Colli a Montecatini per un incendio abitazione


prenota spazio


sabato, 16 febbraio 2019, 14:04

Spaccio e furti, arrestato latitante cileno

A.A.T.P., pregiudicato 46enne di origini cilene, residente a Roma, ma domiciliato da qualche mese a Pistoia, destinatario di due ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip di Roma per spaccio di stupefacenti e furti di capi di abbigliamento, era sfuggito alla fase esecutiva di una complessa operazione dei carabinieri di...


sabato, 16 febbraio 2019, 12:22

Massai (Opi Fi-Pt): "Positivo il Protocollo d'intesa Fnopi-Regioni recepito anche in Toscana"

La Regione Toscana, con Dgrt 178/2019, ha recepito il Protocollo d'intesa Fnopi-Regioni per la costituzione di un tavolo permanente per la gestione e lo sviluppo della professione infermieristica


prenota spazio


sabato, 16 febbraio 2019, 09:36

Lite tra extra-comunitari, ferito 30enne nigeriano

Lite tra due cittadini extracomunitari all'esterno del bar-pizzeria adiacente all'hotel Milano. L'aggressore si è dato alla fuga, mentre alcuni testimoni avrebbero visto dei coltelli. Il ferito, un 30enne nigeriano, non si trova in condizioni gravi. Ha due contusioni al volto e alla testa ed è stato trasportato al pronto soccorso...


venerdì, 15 febbraio 2019, 17:41

Raid al Pacinotti: identificati i quattro giovani

Si tratta di tre minorenni ed un maggiorenne espulsi dall’Istituto Pacinotti e non frequentanti. Tre di loro sono stati denunciati per danneggiamento ed uno per lesioni e danneggiamento


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio