prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

mercoledì, 21 febbraio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Cronaca

Morte dell’ex vigile De Witt: arrestata la moglie un anno dopo

martedì, 13 febbraio 2018, 18:49

di giulia zamponi

È stata arrestata dalla polizia di tato di Pistoia nel primo pomeriggio di oggi, martedì 13 febbraio, Marinova Vesselinova Bogdana, indiziata per maltrattamenti al marito Antonio De Witt Molendi, trovato morto nella sua casa un anno fa circa.

Il cadavere dell’uomo venne rinvenuto con vistose ecchimosi in tutte le parti del corpo: i maltrattamenti inflissi dalla donna hanno causato la morte del vigile del fuoco in pensione, avvenuta nella notte tra il 4 e il 5 febbraio 2017. La donna, nata in Bulgaria ma cittadina italiana, ha 51 anni e risiede a Pistoia.

La squadra mobile della questura di Pistoia, diretta dal vicequestore aggiunto Antonio Fusco, ha eseguito l’ordinanza di sottoposizione alla misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip presso il Tribunale di Pistoia, dottoressa Maria Elena Mele, su richiesta del pubblico ministero sostituto procuratore, dottor Giuseppe Grieco. Questo provvedimento restrittivo è giunto all’esito di una complessa e precisa attività investigativa iniziata dagli uomini della squadra mobile, fino dai momenti immediatamente successivi al rinvenimento del cadavere e dispiegatasi senza soluzione di continuità durante l’intero ultimo anno.

Tante le fasi dell’attività investigativa, tutte contenute in una corposa informativa depositata al pubblico ministero titolare del procedimento: dall’esame di tabulati telefonici alle informazioni rese da 30 persone informate sui fatti che hanno consentito di ricostruire ciò che era accaduto durante le ultime ore di vita della vittima e di delineare la personalità violenta della donna arrestata, i suoi precedenti specifici e il rapporto che si era creato tra i due coniugi. È risultato che l’uomo veniva costantemente maltrattato, picchiato, umiliato e privato di ogni disponibilità economica, al punto da trovarsi costretto a chiedere l’elemosina a vicini e conoscenti.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Cronaca


prenota spazio


martedì, 20 febbraio 2018, 14:56

Identificati i minorenni che hanno aggredito un anziano a Casalguidi

Sono stati identificati nella tarda serata di ieri, lunedì 19 febbraio, dalla squadra mobile della questura di Pistoia, i cinque giovanissimi responsabili della brutale aggressione ai danni di un anziano claudicante e munito di bastone, avvenuta nel pomeriggio di venerdì 16 febbraio a Casalguidi, nel comune di Serravalle Pistoiese


lunedì, 19 febbraio 2018, 15:03

Cade dalla sedia e si frattura l'omero: intervento salvavita al San Jacopo

La sua era stata una banale caduta dalla sedia avvenuta in casa ma la frattura all'omero, spostandosi, aveva anche occluso completamente l'arteria ascellare. Il paziente rischiava quindi la vita. Grazie all'intervento integrato di tre équipe, ortopedica, vascolare, di emodinamica e anestesiologica al paziente, un quarratino di 52 anni, è stata...


prenota spazio


domenica, 18 febbraio 2018, 11:56

Il tabaccaio ritrova il borsello con i soldi sotto il sedile dell'auto: "Ho avuto paura, stanotte non sono riuscito a chiudere occhio"

Yuri Bettarini, titolare della tabaccheria L'isola del tesoro, racconta la drammatica aggressione di ieri sera all'uscita dal locale


domenica, 18 febbraio 2018, 11:33

A Larciano rapinato il tabaccaio de 'L'isola del tesoro'

Momenti di paura ieri sera per Yuri Bettarini, il titolare della tabaccheria 'L'isola del tesoro' di Larciano. L'uomo, 44 anni, è stato rapinato da uno sconosciuto che gli si è infilato nell'auto strappandogli il borsello con l'incasso


prenota spazio


sabato, 17 febbraio 2018, 13:11

Risolti problemi di riscaldamento all'edificio sede del provveditorato

Questa mattina la squadra fabbricati della provincia di Pistoia è intervenuta sull'edificio di via Mabellini, sede del provveditorato e della polizia provinciale. Edificio rimasto al freddo a seguito del “collasso strutturale della caldaia”


sabato, 17 febbraio 2018, 11:42

Tentò di rubare in un'abitazione, denunciato 38enne pistoiese

Decisamente sfortunato il pregiudicato pistoiese 38enne che nella notte dell’otto febbraio scorso aveva tentato di introdursi in un’abitazione di via Pagliucola al primo piano di un condominio per tentare un furto. L’uomo si era arrampicato riuscendo a salire sul terrazzo dell’appartamento, attorno alle 5 ma era stato sorpreso dal proprietario


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio