prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

venerdì, 22 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Cronaca

Centinaia di ragazzi in strada per le condizioni dei plessi scolastici: "Andiamo a Roma"

venerdì, 11 gennaio 2019, 13:35

di lorenzo vannucci

Un corteo colorato, bello, variegato e, soprattutto, affollato: ė quello formato dalle studentesse e dagli studenti che stamane si ė snodato per le vie del centro pistoiese per chiedere alle istituzioni attenzione e rispetto. I ragazzi hanno manifestato pacificamente e con ordine il proprio disappunto partendo da Piazza San Francesco e giungendo, dopo circa un'ora di corteo, in Piazza San Leone, sotto la sede della provincia. Lí alcuni membri delle rappresentanze studentesche sono stati ricevuti dalla consigliere provinciale con delega all'istruzione, Marzia Niccoli.

La mattinata comincia presto: dalle 8.30 alcuni studenti cominciano a radunarsi in piazza San Francesco. Il cielo ė sereno e limpido, l'aria ė secca: una giornata di pieno inverno adatta a manifestare. Giungono alla spicciolata le forze dell'ordine, tante: il numero di partecipanti previsto ė importante e le previsioni non saranno disattese. I ragazzi cominciano a srotolare gli striscioni: una ragazza tira fuori un tricolore e se lo avvolge intorno: resterá cosí per tutto il corteo. 

La piazza si riempie sempre piú, fino ad esser satura. Una grande marea umana si forma, come da tanto tempo non succedeva. Agli striscioni si aggiungono le bandiere: in tanti hanno il tricolore, qualcuno ha in mano anche un vessillo della UE. Si forma il corteo, i ragazzi cominciano a camminare lentamente. Una macchina resta imbottigliata nel traffico per qualche minuto.

La marea umana si ferma davanti gli istituti superiori che trova sulla via: Forteguerri, Pacinotti, Pacini. Gli slogan studenteschi si mescolano a canzoni popolari. Qualcuno fa partire l'inno nazionale, qualcuno 'bella ciao': tutti sono uniti in un'unico ritmo, quello dei passi, che ė segno di libertá, di una voglia di essere ascoltati dalle istituzioni, di un guardare lontano, guardare al futuro: la manifestazione non ė, come in passato, luogo di ritrovo per un unico orientamento politico. A camminare per Pistoia ci sono ragazze e ragazzi di vario orientamento, di varia estrazione sociale, tutti uniti in un urlo gigantesco che vuol dire: "noi siamo, noi siamo adesso, aiutateci". 

Il corteo arriva davanti la sede della provincia. I rappresentanti studenteschi prendono un megafono in mano e salgono sopra alcuni gradini. Ci sono tutti: dalla consulta provinciale al gran completo, fino ai rappresentanti di.istituto. Istituti che hanno risposto presente ad una mobilitazione organizzata in fretta e furia "anche per evitare che le proteste fossero piú violente. Alcuni studenti chiedevano di occupare le scuole" raccontano i ragazzi.

Il megafono passa di mano in mano con i ragazzi che aprono uno squarcio di luce sulle difficoltá che ogni giorno, a scuola, si trovano costretti ad affrontare. "Ci siamo sentiti.abbandonati - ha affermato il presidente della Consulta, Dario Baldassarri - perchė la questione riscaldamento non riguardava uno stanziamento di soldi, bastava che chi di dovere facesse attenzione e accendesse i riscaldamenti quando era opportuno. Non possiamo essere sempre trascurati. Sappiamo bene che i problemi non sono solamente questi: sono anche strutturali ed ė impossobile negarlo. Per quello occorre che il Governo dia risposte chiare e concrete. E noi, vista la partecipazione riscontrata oggi, siamo disposti ad impegnarci ed organizzarci per andare a Roma, a tentare di incontrare il ministro dell'istruzione. Faremo sentire la nostra voce con ogni mezzo". 

Video Centinaia di ragazzi in strada per le condizioni dei plessi scolastici: "Andiamo a Roma"


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Cronaca


prenota spazio


giovedì, 21 marzo 2019, 10:47

Per gli espropriati per il raddoppio della linea ferroviaria Pescia-Lucca parte la fase 2

Con la terza riunione, si è praticamente chiusa la fase uno del percorso che ha visto la continua interazione fra il sindaco di Pescia Oreste Giurlani, l’assessore all’urbanistica Aldo Morelli, i tecnici comunali e i 37 proprietari dei terreni che saranno oggetto degli espropri che Ferrovie dello Stato ha stabilito...


giovedì, 21 marzo 2019, 10:36

Dà in escandescenza dopo aver chiesto soldi alla ex compagna: arrestato

G.B., 36enne residente a Prato, con vari precedenti di polizia a suo carico, si era presentato nella serata di martedì ieri a casa della ex compagna 38enne, residente ad Agliana, dando in escandescenza dopo aver chiesto insistentemente soldi alla donna


prenota spazio


mercoledì, 20 marzo 2019, 15:53

La guardia di finanza sequestra oltre 5 mila 300 articoli non sicuri

Sono oltre 5 mila 300 gli articoli (collane, bracciali, anelli, e accessori per telefonia per un valore commerciale di circa 17 mila euro) che i finanzieri hanno sequestrato al termine di una serie di controlli effettuati all’interno di esercizi commerciali della provincia sulla vendita di prodotti privi di marchio CE...


mercoledì, 20 marzo 2019, 10:28

Richiedente asilo arrestato per atti persecutori

Nel pomeriggio di ieri i carabinieri del Norm hanno arrestato M.T., 26enne richiedente asilo maliano, domiciliato a Monsummano, per atti persecutori nei confronti di una 26enne pistoiese, dipendente del 118 e volontaria della Misericordia


prenota spazio


martedì, 19 marzo 2019, 16:44

Chiama la polizia dicendo di volersi ammazzare, all'arrivo degli agenti li minaccia e li colpisce: arrestato

Questa notte la polizia di stato ha arrestato per violenza, minaccia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale Franco Lampis, già noto alla polizia. L'uomo aveva chiamato il 113 dichiarando che con una lametta si era procurato molteplici lesioni e tagli alle braccia aggiungendo di avere intenti suicidi e di volersi...


sabato, 16 marzo 2019, 14:54

Taglio del nastro per la 30^ edizione della mostra “Antiche camelie della lucchesia”

È stata inaugurata stamani, con la partecipazione sentita degli abitanti e di esperti della pianta, provenienti da diverse parti del mondo, la ormai storica mostra delle antiche camelie della lucchesia, a Pieve e Sant’Andrea di Compito, che, con quest’anno, giunge al suo 30° anno di attività con un programma suddiviso...


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio