prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

lunedì, 27 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Cultura e Spettacoli

Diciotto scatti a colori mettono a fuoco l'orrore dei lager nazisti

sabato, 21 gennaio 2017, 19:01

Luce, quasi abbagliante, rigore e sintesi sul senso di morte, di sofferenza, di dolore che emerge dai luoghi della Shoa. La tragedia dell'Olocausto raccontata in digitale attraverso l'obiettivo di Alessandra Repossi. Con un binario speciale, all'ingresso del Palazzo del Tau che invita il pubblico a mettersi in viaggio sulle tracce di quell'indissolubile legame tra storia e memoria, ha aperto i battenti ieri nello spazio dedicato all'arte contemporanea del Museo Marino Marini "Un solo grande silenzio. La Shoah, emblema di ogni affronto alla vita". E' la mostra fotografica con la quale la Fondazione Museo Marino Marini, in collaborazione con il Comune di Pistoia e grazie al sostegno della Fondazione Banca di Vignole e Montagna Pistoiese, apre il cartellone di eventi espositivi allestiti nel museo nell'anno di Pistoia capitale della Cultura.

Giornalista, traduttrice letteraria, autrice di libri di viaggio, la fotografa milanese ha scelto diciotto foto a colori, scattate nell'estate 2014, per proporre un punto di vista diverso ai visitatori che fa leva sul contrasto tra la vita, la bellezza paesaggistica che caratterizza i luoghi dove si trovano i campi di concentramento e la crudeltà incommensurabile del genocidio che si consumò in quelle fortezze del sacrificio. I lager nazisti messi a fuoco da Alessandra Repossi sono la Risiera di San Sabba a Trieste, unico campo di sterminio in Italia, e Mathausen, in Austria. "La mostra parla solo con il silenzio delle immagini – spiega l'autrice – non ci sono didascalie che descrivono gli oggetti e il contesto. Gli elementi, vestiti di essenzialità, luce e pudore, mirano non a scioccare ma a proporre una nuova chiave di riflessione. Di fronte all'orrore l'occhio tende a schizzare via, le mie immagini, seppure crude, vogliono al contrario stimolare la formazione di un pensiero, di un'idea, di una sensibilità che nasce dall'osservazione e dalla concentrazione". 

La mostra, inaugurata ieri alla presenza dell'assessore alle Politiche culturali Elena Becheri, dell'artista e membro della Commissione mostre della Fondazione Marino Marini Luigi Russo Papotto, della critica d'arte Carmela Infarinato, dello storico Claudio Rosati, si arricchisce di quattro eventi che corrono lungo il filo della memoria, in programma il 27 e il 28 gennaio, l'11 e il 18 febbraio, organizzati in collaborazione con la Comunità ebraica di Firenze, CoopCulture Legambiente Circolo di Pistoia. "Abbiamo organizzato – commentanoAmbra Tuci e Francesco Burchielli della Fondazione Museo Marino Marini – un ciclo di eventi che si apre il 27, nel Giorno della Memoria, con la visita guidata della mostra a cura della fotografa e proseguirà negli appuntamenti successivi con altri tre eventi che accostano letture e musiche, incentrati sui temi della discriminazione, della paura, della violenza e della prigionia". La mostra è stata realizzata con il contributo di Athena Consulting e resterà aperta fino al 12 marzo.


Questo articolo è stato letto volte.


esedra


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Cultura e Spettacoli


prenota spazio


domenica, 26 maggio 2019, 22:03

Il pubblico premia la X^ edizione dei Dialoghi sull'uomo

La X^ edizione di Pistoia - Dialoghi sull'uomo si chiude con una grande affluenza di pubblico, replicando il successo dello scorso anno, con grande soddisfazione degli organizzatori. In dieci anni sono state circa 200.000 le presenze ai Dialoghi


domenica, 26 maggio 2019, 22:01

Red Oxide una intramontabile passione per la musica il 1 giugno alla Fondazione Luigi Tronci

Dopo un giovedì di riposo, lo strepitoso concerto di Steven Tadros, Leonardo Ricotti, Gennaro Scarpato, Niccolò Pizzicori, un sabato dedicato al reading artistico culturale con Anna Maria De Vito, ecco che in corso Gramsci 37 sabato 1 giugno arrivano i Red Oxide


prenota spazio


domenica, 26 maggio 2019, 13:25

Dialoghi sull'uomo, premiata l'attivista Vandana Shiva

Ieri sera, presso lo stand in piazza del Duomo a Pistoia, è stato conferito alla fisica ed economista indiana Vandana Shiva il Premio Internazionale Dialoghi sull'uomo


domenica, 26 maggio 2019, 10:44

Ultima giornata di “Pistoia - Dialoghi sull’uomo”

Domenica 26, alle 10 al teatro Manzoni, lo psicologo e psicoterapeuta Matteo Lancini apre l’ultima giornata della decima edizione dei Dialoghi con Dialoghi solitari. Perché gli adolescenti con-dividono e non con-vivono?


prenota spazio


sabato, 25 maggio 2019, 08:57

Mostra "Confini di umanità": una chiacchierata con Paolo Pellegrin

È appena terminata l'inaugurazione della mostra "confini di umanità". In un angolo delle sale affrescate del comune, dove sono state esposti alcuni dei più famosi scatti, sotto la direzione di Annalisa D'Angelo, incontriamo Paolo Pellegrin, il fotografo dell'agenzia Magnum.


sabato, 25 maggio 2019, 08:51

Vandana Shiva riceve il Premio Internazionale Dialoghi sull’Uomo 2019

Stasera, sabato 25 maggio, alle ore 21.15 in piazza del Duomo a Pistoia, la fisica ed economista indiana Vandana Shiva, tra i massimi esperti al mondo di ecologia sociale e tra le voci più autorevoli nella difesa dell’ambiente, riceve il Premio Internazionale Dialoghi sull’uomo


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2