prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

lunedì, 17 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Cultura e Spettacoli

Giornata del Contemporaneo: Palazzo Fabroni aperto tutto il giorno gratuitamente

giovedì, 11 ottobre 2018, 12:25

Una mostra diffusa di Marcello Maloberti nei musei associati è la principale novità della quattordicesima Giornata del Contemporaneo, il grande evento annuale – in programma sabato 13 ottobre - promosso dall'Associazione dei Musei d'Arte Contemporanea Italiani (Amaci), di cui Palazzo Fabroni fa parte, e dedicato all'arte del nostro tempo e al suo pubblico.

Come in passato, Amaci ha affidato a un artista italiano di fama internazionale la realizzazione dell'immagine guida dellamanifestazione. Quest'anno la scelta è ricaduta appunto su Marcello Maloberti, protagonista per la prima volta di una mostra personale diffusa su tutto il territorio nazionale e accompagnata da una brochure che raccoglie le opere: i musei Amaci ospitano simultaneamente e per un giorno una selezione dell'artista, presentando al grande pubblico la sua produzione performativa.

Per Palazzo Fabroni di Pistoia, e in particolare per una delle sale della collezione permanente opportunamente adibita allo scopo,l'opera individuata è Raptus (2009 - collezione Alessandro Gori), che rimarrà esposta a Pistoia fino a domenica 4 novembre.

Il programma di sabato 13 ottobre prevede alle 17.00, nel salone del primo piano di Palazzo Fabroni, "Mimesis", conferenza-dialogo tra il critico Valerio Dehò e l'artista Gerardo Paoletti. L'incontro avviene in occasione della XIV edizione della Giornata del Contemporaneo nell'ambito della mostra "Gerardo Paoletti | La carne, la morte e il diavolo". Palazzo Fabroni osserverà un'apertura continuata e prolungata dalle ore 10.00 alle ore 21.00 con ingresso gratuito alla collezione permanente di arte del Novecento e contemporanea di Palazzo Fabroni e alla mostra "Gerardo Paoletti | La carne, la morte e il diavolo" in corso nelle sale del secondo piano del Fabroni, destinate alle esposizioni temporanee.

Inoltre ospita, nell'ambito del PAF5/Performance Art Festival, alle ore 16.00, l'inaugurazione della mostra "Adriana Bonetti fotografa Bruno Munari" (sale pianoterra Palazzo Fabroni). In occasione del PAF5/Performance Art Festival e della mostra "Gerardo Paoletti | La carne, la morte e il diavolo", alle ore 19.00 – 19.30 – 20.00, è previsto "Neti Neti, né questo né quello" performance di Alessio Chiappelli (sound creator) e Lucia Mazzoncini (performer).

Marcello Maloberti è un artista visivo, nato a Codogno (Lodi) nel 1966. Attualmente vive a Milano. La sua ricerca trae ispirazione dagli aspetti legati alle realtà urbane marginali e minori, prestando grande attenzione all'assenza di forma e all'incertezza della vita. I suoi studi vanno oltre l'immediata evidenza degli aspetti familiari, con un focus neorealistico che si risolve in un punto di vista estraniante e onirico. Le sue performance, caratterizzate da grandi installazioni di suoni e luci, sono realizzate sia in spazi privati che pubblici, con una forte influenza teatrale ed un elemento distintivo di interazione pubblica.

Medusa è il titolo dell'immagine realizzata dall'artista per la quattordicesima edizione della Giornata del Contemporaneo: vi è raffigurato un ragazzo africano, a torso nudo ma con il volto celato da un casco da motociclista ricoperto di conchiglie, il cui sguardo diretto e fiero ci interroga, instaurando con lo spettatore un dialogo silenzioso, fatto di non detti e sottintesi.


Questo articolo è stato letto volte.


esedra


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Cultura e Spettacoli


prenota spazio


domenica, 16 dicembre 2018, 18:22

Il Festival festeggia i 160 anni di Giacomo Puccini al Musikverein di Vienna

Un compleanno in grande stile per Giacomo Puccini: è quello che prepara il Puccini e la sua Lucca Festival, protagonista ancora una volta (per il sesto anno consecutivo) al Musikverein di Vienna, il 21 dicembre prossimo (dalle 19,30), con un concerto dedicato appunto ai 160 anni dalla nascita del Maestro


sabato, 15 dicembre 2018, 09:22

Alla Fondazione Tronci gli auguri con il quartetto di Silvia Benesperi

Un 20 dicembre assolutamente da non perdere alla Fondazione Luigi Tronci perché si tratta proprio di una serata di auguri in musica con una formazione di tutto rispetto. Giovedì 20 a partire dalle 21.30 lo spumeggiante spirito natalizio in corso Gramsci 37 sarà evocato con un concerto di musica latino...


prenota spazio


venerdì, 14 dicembre 2018, 12:18

Al via domani a Pistoia "Blues City Club"

Partirà domani a Pistoia una due giorni incredibile di musica blues nei locali del centro storico ad ingresso libero: questa è Blues City Club che si terrà sabato 15 e domenica 16 dicembre in moltissime location del centro di Pistoia


mercoledì, 12 dicembre 2018, 12:41

La fiaba di Cappuccetto Rosso al Piccolo Teatro Bolognini

Dopo le nuove repliche di Fiabe in musica con gli allievi della Scuola "Mabellini"di Pistoia, per l'appuntamento prenatalizio di "Piccolo Sipario" dedicato a bambini e famiglie non poteva mancare una delle fiabe più celebri, Cappuccetto rosso presentata da Zaches Teatro in collaborazione con Giallo Mare Minimal Teatro/Fondazione Sipario Toscana Onlus...


prenota spazio


mercoledì, 12 dicembre 2018, 12:19

Alla Biblioteca San Giorgio la presentazione del libro "Cento ragazzi e un capitano"

In biblioteca San Giorgio, venerdì 14 dicembre, alle 17, verrà presentato il libro di Pier Giorgio Ardeni "Cento ragazzi e un capitano. La brigata Giustizia e libertà Montagna e la Resistenza sui monti dell'alto Reno tra storia e memorie", pubblicato nel 2016 dalla casa editrice Pendragon


mercoledì, 12 dicembre 2018, 10:13

“Dal Cielo Fino all’Erba”, successo per il romanzo d’esordio dell’agente immobiliare pistoiese

Un libro, un romanzo d’amore e non solo. Dedicato al proprio figlio, Flavio “il senso di ogni cosa”, di appena 4 anni. Eccellente riscontro di critica e gradimento per l’esordio letterario di Remo Andrea Rainone, nato a Napoli nel 1988


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2