prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

sabato, 16 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Economia

Sanità privata: via alla mobilitazione in Toscana

martedì, 5 febbraio 2019, 14:20

I delegati toscani di Cgil, Cisl, Uil della sanità privata, provenienti da tutti i territori in rappresentanza degli oltre 3 mila operatori del settore, hanno chiesto alle tre organizzazioni sindacali di proclamare lo stato di agitazione e il rafforzamento della mobilitazione.E' quanto emerso dall'attivo unitario che le Federazioni regionali della Funzione Pubblica di Cgil, Cisl e Uil hanno convocato, nell'ambito della mobilitazione nazionale in corso per la chiusura del rinnovo del Contratto.
"E' una situazione vergognosa e inaccettabile – ha detto Riccardo Bartolini, segretario Funzione Pubblica Cgil - che vede il contratto nazionale fermo dal 2007. E nonostante il rinnovo del contratto della sanità pubblica del 2018 prosegue il blocco e la melina da parte delle associazioni datoriali Aiop e Aris".
"Di fronte alle richieste dei gestori privati di dare pari dignità fra strutture sanitarie pubbliche e private – ha aggiunto Marco Bucci, segretario della Cisl Fp regionale – i datori di lavoro continuano a voltarsi da un'altra parte, dimenticando l'elemento centrale attorno a cui ruota una vera pari dignità dei servizi e delle credibilità del sistema: il salario dei lavoratori, che vede mediamente quelli della sanità privata riscuotere 200 euro in meno al mese: una situazione non più tollerabile.

Poco più di tremila sono i lavoratori della sanità privata in Toscana rispetto agli oltre 200 mila a livello nazionale. La Toscana non è dunque fra le regioni con la maggiore concentrazione di strutture private, ma negli ultimi anni il loro fatturato è cresciuto complessivamente in modo significativo: oltre il 33  per cento dal 2013 al 2017. "Al tempo stesso – afferma Fabrizio Grassi della Uil-Fpl regionale - non si hanno segnali di crisi degli utili, anche se il sistema ha le sue difficoltà di copertura delle risorse. Il fatto è che 12 anni di attesa non giustificano un giorno in più di ritardo per il rinnovo."
Le categorie di Cgil, Cisl e Uil regionali chiedono un intervento anche al presidente della Regione Enrico Rossi e all'assessore alla Salute Stefania Saccardi, perché anche la politica si muova a sostegno dei lavoratori. Si tratta di servizi per i quali il grosso dei finanziamenti delle case di cura e dei centri di riabilitazione rimane pubblico. Anche i responsabili della Regione non possono più tollerare una situazione del genere. Le segreterie regionali hanno pertanto chiesto un incontro per approfondire il problema e chiedere una rapida presa di posizione in Conferenza delle Regioni.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Economia


prenota spazio


venerdì, 15 febbraio 2019, 14:53

Il comune di Serravalle Pistoiese boccia il piano Ato sui rifiuti

Per l’assessore all’ambiente Federico Gorbi: “Non possono essere sempre i cittadini a subire aumenti per la carenza di impianti per lo smaltimento”


venerdì, 15 febbraio 2019, 11:36

Quota 100: ‘Open day’ dei patronati Inas-Cisl della Toscana

Open day dedicato a ‘Quota 100’ dal patronato Inas Cisl della Toscana, che sabato prossimo 16 febbraio, dalle ore 9 alle ore 12, aprirà i suoi uffici provinciali per dare informazioni, in maniera totalmente gratuita, a tutti coloro che sono interessati a sapere se potranno andare in pensione, come e...


prenota spazio


giovedì, 14 febbraio 2019, 15:17

Casa: ecco gli ultimi dati delle compravendite in Toscana

Presentati dall’osservatorio immobiliare regionale di Fiaip. Il presidente Eugenio Giani: “Importante fornire un quadro di quello che accade; nella nostra regione il mercato è ricco, e non si basa sul consumo di suolo”


giovedì, 14 febbraio 2019, 13:03

Coldiretti: "A Pistoia buone notizie dall'attività di contrasto ai furti nei vivai"

Fanno registrare un balzo del 59 per cento nel 2018 le notizie di reato nel settore agroalimentare che si estendono ai principali comparti, dal biologico al vino, dall'olio all'ortofrutta, dalle conserve ai cereali. E' quanto afferma la Coldiretti sulla base dei risultati operativi degli oltre 54mila controlli effettuati dall'Ispettorato Centrale...


prenota spazio


giovedì, 14 febbraio 2019, 12:45

Aziende florovivaistiche pistoiesi e pesciatine in esposizione a Myplant & Garden

Quattro aziende di Cia Toscana Centro espongono a Myplant & Garden dal 20 al 22 febbraio. Sono florovivaisti di medie dimensioni che rappresentano al meglio le produzioni tipiche e alcune specialità di nicchia dei due distretti della provincia di Pistoia (vivaistico ornamentale pistoiese e floricolo pesciatino) e pure di quello...


martedì, 12 febbraio 2019, 10:41

Gluten free, aperte le iscrizioni al nuovo corso di formazione

Sono aperte le iscrizioni per il nuovo percorso formativo rivolto agli addetti del settore che vogliono qualificarsi ampliandola propria offerta e rivolgendosi anche a tutti quei clienti soggetti da celiachia o da intolleranza al glutine


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio