prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

martedì, 18 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Economia

Giornata della biodiversità: tre i sigilli pistoiesi

martedì, 21 maggio 2019, 14:34

In Italia sono scomparse dalla tavola tre varietà di frutta su quattro nell'ultimo secolo, ma la perdita di biodiversità riguarda l'intero sistema agricolo e di allevamento con il rischio di estinzione che si estende dalle piante coltivate agli animali allevati. E' quanto afferma la Coldiretti, in occasione della Giornata Mondiale della Biodiversità, che si festeggia in tutto il Pianeta il 22 maggio.

In Italia nel secolo scorso si contavano 8.000 varietà di frutta, mentre oggi si arriva a poco meno di 2.000 e di queste ben 1.500 sono considerate a rischio di scomparsa anche per effetto dei moderni sistemi della distribuzione commerciale che privilegiano le grandi quantità e la standardizzazione dell'offerta. L'omologazione e la standardizzazione delle produzioni a livello internazionale mettono a rischio anche gli antichi semi della tradizione italiana sapientemente custoditi per anni da generazioni di agricoltori. Un pericolo – secondo la Coldiretti – per i produttori ed i consumatori per la perdita di un patrimonio alimentare, culturale ed ambientale del Made in Italy, ma anche un attacco alla sovranità alimentare e alla biodiversità.

E proprio per questo che l'agricoltura italiana ha invertito la rotta negli ultimi anni ed è diventato il Paese più green d'Europa. L'Italia – sottolinea la Coldiretti – è l'unico Paese al mondo con 5155 prodotti alimentari tradizionali censiti, 297 specialità Dop/Igp riconosciute a livello comunitario e 415 vini Doc/Docg, ma è anche leader in Europa con quasi 60mila aziende agricole biologiche e ha fatto la scelta di vietare le coltivazioni Ogm e la carne agli ormoni a tutela della biodiversità e della sicurezza alimentare. Sul territorio nazionale – spiega la Coldiretti – ci sono 504 varietà iscritte al registro viti contro le 278 dei cugini francesi e su 533 varietà di olive contro le 70 spagnole.

Senza dimenticare la riscoperta di grani antichi come il Senatore Cappelli che dopo aver rivoluzionato la produzione di pane e pasta in Italia, ha rischiato di sparire, ma adesso torna sulle tavole italiane grazie alla Sis, la Società Italiana Sementi.

Un'azione di recupero importante della biodiversità - continua la Coldiretti – si deve in Italia ai nuovi sbocchi commerciali creati dai mercati degli agricoltori e dalle fattorie di Campagna Amica attivi in tutte le Regioni e che hanno offerto opportunità economiche agli allevatori e ai coltivatori di varietà e razze a rischio di estinzione che altrimenti non sarebbero mai sopravvissute alle regole delle moderne forme di distribuzione. Un'azione formalizzata con i prodotti presenti nell'elenco dei "Sigilli" di Campagna Amica che – sottolinea la Coldiretti – sono la più grande opera di valorizzazione della biodiversità contadina mai realizzata in Italia che può essere sostenuta direttamente dai cittadini nei mercati a chilometri zero degli agricoltori e nelle fattorie lungo tutta la Penisola, una mappa del tesoro che per la prima volta è alla portata di tutti.

Patata del Melo, pecorino a latte crudo e cinta senese –spiega Coldiretti Pistoia- sono i 'Sigilli' Campagna Amica pistoiesi contenuti nel volume che accoglie oltre 300 prodotti e razze animali raccolti nel corso di un censimento in tutte le regioni italiane, strappati all'estinzione o indissolubilmente legati a territori specifici. Tra gli 'agricoltori custodi' di sigilli tre aziende pistoiesi della montagna: Società Bioagrituristica i Taufi, Agriturismo La Buca di Pagliai Luana, Società agricola Savigni e Azienda Agricola Le Roncacce (foto).

La difesa della biodiversità non ha solo un valore naturalistico ma – sottolinea la Coldiretti – è anche il vero valore aggiunto delle produzioni agricole Made in Italy. Investire sulla distintività – conclude la Coldiretti – è una condizione necessaria per le imprese agricole di distinguersi in termini di qualità delle produzioni e affrontare così il mercato globalizzato salvaguardando, difendendo e creando sistemi economici locali attorno al valore del cibo.

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Economia


prenota spazio


venerdì, 14 giugno 2019, 15:24

Meccanica, l'appuntamento di ITMA e le iniziative per la formazione

Il meccanotessile pratese scalda i motori per l'appuntamento fieristico più atteso e importante per il settore: ITMA, che si tiene ogni quattro anni, si aprirà a Barcellona giovedì 20 giugno per chiudersi mercoledì 26


giovedì, 13 giugno 2019, 11:36

A Pistoia si rinnova l'appuntamento della comunità degli economisti industriali

Si è tenuto per il terzo anno consecutivo a Pistoia, chiamando a raccolta e a confronto il mondo della ricerca nel campo dell’economia industriale, il seminario residenziale del Centro Studi Confindustria “Le trasformazioni del sistema industriale”


prenota spazio


martedì, 11 giugno 2019, 11:59

Bilancio SdS, un incremento di quattro milioni

E' la crescita del valore della produzione della Società della Salute Pistoiese al 31 dicembre 2018 rispetto al 2017. I motivi principali: più servizi conferiti dai comuni e aumento dei finanziamenti dal Fondo sociale europeo


martedì, 11 giugno 2019, 11:05

Residenze sanitarie per anziani: “Sereni Orizzonti” cerca urgentemente operatori

AAA cercasi con urgenza direttori di struttura, personale amministrativo, medici geriatri, infermieri, fisioterapisti, operatori sociosanitari, assistenti sociali, psicologi, educatori, podologi, cuochi e personale ausiliario da impiegare subito nelle strutture del gruppo “Sereni Orizzonti”


prenota spazio


lunedì, 10 giugno 2019, 21:22

Copit riparte con il Deposito di Lamporecchio ripristinato dopo l’incendio di febbraio

A distanza di soli quattro mesi dal grave incendio che nella notte tra il 2 ed il 3 febbraio 2019 ha colpito il deposito autobus di Lamporecchio, distruggendo otto autobus e parte dello stabile, Copit ha già ricomposto la struttura ed annuncia oggi il ritorno alle sue complete funzionalità


lunedì, 10 giugno 2019, 10:38

Tour operator da tutto il mondo per conoscere il territorio

Grazie a una collaborazione con Confesercenti Emilia Romagna, Toscana Turismo & Congressi nei giorni scorsi ha ospitato nella nostra provincia 9 tour operator provenienti da tutto il mondo (Belgio, Cina, Corea del Sud, Francia, Stati Uniti, Olanda, Russia e Slovacchia)


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio