prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

martedì, 26 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Montecatini

Sottoponevano le ragazze a riti magici e le facevano prostituire: fermati due nigeriani

giovedì, 8 novembre 2018, 13:21

di lorenzo vannucci

Sottoponevano le ragazze ad un rito 'Ju-Ju', che serviva a vincolare le donne al debito contratto e, una volta che le ragazze arrivavano in Italia, erano costrette a prostituirsi fino ad essere in grado di restituire si trafficanti il costo del viaggio, stimato in 35 mila euro. Per questo motivo la polizia di Stato di Pistoia ha comminato un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di O.E, nigeriano 34enne residente in Valdinievole, e un obbligo di dimora nei confronti di U. O. J, cittadina nigeriana anch'essa residente in Valdinievole. 

"Il tutto - hanno raccontato i funzionari della polizia di Stato - ė partito quando ė stata fermata una ragazza nell'ambito di controlli contro la prostituzione. Ella, trasferita in un centro di identificazione ed espulsione, ha cominciato a raccontare la propria storia. Grazie alla sua testimonianza sono state trovate altre due ragazze che avevano subito la stessa sorte e, in seguito, ė stato possibile identificare alcuni responsabili".

Dai racconti delle ragazze sono emersi particolari raccapriccianti: le ragazze venivano contattate, in Nigeria, da persone che offrivano loro il 'viaggio della speranza' verso l'Italia, cosa che poneva le stesse ragazze in debito verso i trafficanti che le prendevano in custodia. Questo legame debitorio era suggellato da un 'rito Ju-Ju' che si svolgeva prima che il viaggio cominciasse. Il rito prevedeva che le ragazze venissero presi gli indumenti intimi, parti delle unghie e alcuni peli del pube. In seguito veniva fatto mangiare loro l'organo crudo di un animale insieme a grappa. Al termine venivano praticati alle ragazze alcuni fori alle mani con oggetti appuntiti facendo fuoriuscire sangue che, successivamente, veniva mischiato ad una sostanza nera con cui si spalmavano le ferite.

Le ragazze, arrivate in Italia, erano quindi avviate alla prostituzione sotto la costante minaccia di punizioni nei confronti dei familiari rimasti in Nigeria. Nel corso delle perquisizioni sono state rinvenute confezioni di preservativi e farmaci per procurare l'aborto. "Una delle donne avviate alla prostituzione aveva giá subito due aborti spontanei, verosimilmente procurati dai farmaci" hanno fatto sapere dalla Mobile. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Angela Pietroiusti dell'antimafia di Firenze, hanno visto contestare ai due fermati i reati di tratta, tentata estorsione, sfuttamento e favoreggiamento della prostituzione.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Montecatini


prenota spazio


lunedì, 25 marzo 2019, 15:54

29, 30, 31 marzo appuntamento con Tasting Montecatini alle Terme Tettuccio

Il 29, 30, 31 marzo va in scena all’interno del caratteristico Salone Portoghesi la manifestazione enogastronomica che accende i riflettori sul meglio della cucina e dei prodotti del territorio. Sarà un’esperienza sensoriale che guiderà i partecipanti fra irresistibili percorsi di degustazione pensati per assaporare i piatti proposti dai ristoranti locali...


lunedì, 25 marzo 2019, 11:45

Sìamo il Ponte: "Criminalità, sconcertati dalla risposta dell'amministrazione"

Nell'ultimo consiglio comunale il gruppo "Sì Amo il Ponte" ha presentato una mozione con la quale si richiedeva all'amministrazione di valutare positivamente la stipula di una polizza assicurativa per risarcire, almeno in parte, i danni subiti dai Pontigiani in conseguenza di furti e scassi nelle proprie abitazioni


prenota spazio


lunedì, 25 marzo 2019, 11:42

Premio in sala consiliare per il concorso di poesia "Sguardi di versi" dell'Istituto Chini

Domenica pomeriggio una sala consiliare gremita in Municipio ha fatto da cornice alla premiazione della seconda edizione del concorso di poesia dell’istituto comprensivo Chini, intolato “Sguardi Di Versi”, ispirato alla mostra del MO.C.A., inaugurata proprio un anno fa


lunedì, 25 marzo 2019, 10:06

"Terme in Musica Giovani", concerto a Montecatini

Cinque eventi musicali proposti, 600 tra ragazzi e docenti coinvolti, decine di esibizioni incentrate sulle cultura termale e sulla storia di Montecatini; sono questi alcuni numeri di "Terme in Musica Giovani", la stagione concertistica che ogni anno avvicina centinaia di giovani all'arte della musica d'autore


prenota spazio


lunedì, 25 marzo 2019, 10:02

Centro-destra unito, presidio in piazza Celli

Giovedì 28 marzo alle 21, presso piazza Celli, dietro la Basilica, è in programma un presidio tenuto dal centrodestra unito


domenica, 24 marzo 2019, 11:01

Maltrattamenti in famiglia, due divieti di avvicinamento alle vittime in Valdinievole

A Montecatini il divieto di avvicinamento è stato notificato dai militari della locale stazione ad un disoccupato 45enne per avere in più occasioni malmenato e minacciato la propria madre 72enne convivente. A Monsummano la misura cautelare è stata applicata ad un operaio 45enne per avere in più occasioni malmenato la...


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio