prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

venerdì, 22 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Pescia

Tornano a splendere le antiche vie dei lavoratori della carta

venerdì, 11 gennaio 2019, 14:39

I sentieri ci sono già, attraversano i boschi tra Villa Basilica e Pescia, solcano le strade lastricate che un tempo furono dei lavoratori della carta. A breve arriverà la cartellonistica, saranno attrezzati i punti sosta e sarà attivato l'infopoint turistico, nel comune di Villa Basilica, così da rendere il progetto un luogo vivo e operativo. Stiamo parlando del progetto “La via della carta in Toscana” (www.laviadellacarta.it) , ideato da Lucense sei anni fa e realizzato in collaborazione con il Comune di Villa Basilica e il Museo della Carta di Pescia, grazie ai fondi di Arcus e al sostegno di Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia e Comune di Pescia.

Un progetto di turismo culturale che lega le province di Lucca e Pistoia e che nei prossimi mesi restituirà ufficialmente alla comunità un altro dei tanti interventi previsti, in parte già realizzati.

Proseguono infatti i lavori di restauro della Cartiera Le Carte a Pietrabuona (Pescia), che diventerà la sede definitiva del Museo della Carta: nell'ala ovest della cartiera settecentesca è già stato già inaugurato l'Archivio Storico Magnani di Pescia. A breve saranno riaperte anche le antiche vie di collegamento tra le contigue valli di Villa Basilica e Pescia, utilizzate fino a metà del Novecento dalle lavoratrici e dai lavoratori delle cartiere.

I SENTIERI. Una rete di sentieri e strade lastricate, lungo l’antico percorso dei mastri cartai, che parte da Villa Basilica e arriva fino a Pescia. Percorsi più o meno impegnativi, percorribili a piedi o in mountain bike, che conducono il visitatore alla scoperta del territorio. Erano queste le antiche vie di collegamento che venivano utilizzate, fino alla metà del ‘900, dai lavoratori delle cartiere – ma soprattutto dalle numerose lavoratrici - per raggiungere a piedi o con carri da muli i luoghi di lavoro. Per alcuni tratti esistono anche denominazioni che le caratterizzano per la funzione svolta (ad esempio, Via delle fabbrichine, ad indicare le donne che scendevano a lavorare alla storica cartiera Magnani). I percorsi recuperati si snodano per circa 20 km complessivi e si estendono dal versante di Villa Basilica rivolto ad occidente, (compreso tra le località Botticino e Pracando-Colognora), alla viabilità storica di collegamento con la Valle di Pescia (Calamari-Medicina-Pietrabuona-Ponte di Sorana) comprendente sia l’impluvio del torrente Torbola, che quello del torrente Pescia. Dall'infopoint, situato in località Botticino, a Villa Basilica, sarà possibile essere guidati alla scoperta del territorio fino all'altopiano delle Pizzorne.

È una storia che vive quella della carta tra Lucca e Pistoia: non solo perché a Lucca c'è il più importante distretto cartario di Europa e qui la lavorazione della carta si tramanda dal '400 a oggi. È una storia che guarda anche all'attualità e che si reinventa ogni giorno: i sentieri e i restauri da una parte, la rinascita dell'Impresa sociale Magnani (www.magnanipescia.it), che è tornata a produrre la pregiatissima “carta dei papi”, quella di Enrico Magnani di Pescia, dall'altra. E poi le mostre e i lavori condivisi con artisti contemporanei: sabato 12, infatti, il Museo della Carta di Pescia inaugurerà l'esposizione “20x15. Opere su carta per l’Archivio Storico Magnani di Pescia”, a cura di Ilaria Bernardi. Dieci artisti toscani di generazioni diverse sono stati invitati a realizzare le loro creazioni su un cartoncino 20x15 di carta Magnani. È stato inoltre chiesto loro di reinviare al Museo la piccola opera: ne è nata quindi una collettiva alla quale hanno preso parte Marco Bagnoli, Emanuele Becheri, Francesco Carone, Flavio Favelli, Riccardo Guarneri, Paolo Masi, Margherita Moscardini, Giovanni Ozzola, Remo Salvadori, Eugenia Vanni.

La mostra rimarrà visitabile, previo appuntamento, fino al 16 marzo 2019 all’Archivio Storico Magnani di Pescia – Cartiera Le Carte, Via Mammianese Nord n. 229, Pietrabuona – Pescia.


Questo articolo è stato letto volte.


pescia teatro


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Pescia


prenota spazio


venerdì, 22 marzo 2019, 17:04

Precauzionalmente chiusa per due giorni la materna di Valchiusa

Il sindaco di Pescia Oreste Giurlani ha firmato una ordinanza per la chiusura di due giorni della scuola materna di Valchiusa, a scopo precauzionale


venerdì, 22 marzo 2019, 12:41

Sono in buone condizioni i ponti di Pescia: le conclusioni di uno studio presentate in commissione consiliare

A parte il ponte del Marchi, che dovrà essere oggetto di una analisi ancora più approfondita per stabilire le modalità di intervento per restituirlo al transito veicolare, la situazione generale nel territorio del comune di Pescia dei ponti esistenti è confortante


prenota spazio


venerdì, 22 marzo 2019, 11:51

Eugenio Giani presenta a Pescia presenta il suo libro “La Toscana giorno per giorno”

Saranno il sindaco di Pescia Oreste Giurlani e il vicesindaco Guja Guidi, che avrà anche il compito di introdurre i contenuti del volume, a presentare, domenica 24 marzo, alle ore 18, nella sala consiliare del palazzo comunale, il libro del presidente del consiglio regionale Eugenio Giani “La Toscana giorno per...


venerdì, 22 marzo 2019, 11:45

Casa delle Farfalle: nate le specie del sud-est asiatico

Nel Mondo di Pinocchio a Collodi si inizia a respirare aria di primavera. Alla Casa delle Farfalle sono nate molte specie del sud-est asiatico come le Papilio Polytes, le Papilio Rumanzovia, Papilio Memnon,Papilio Palinurus e le bellissime Idea


prenota spazio


giovedì, 21 marzo 2019, 12:51

Il comune di Pescia celebra la giornata contro le mafie

Anche il comune di Pescia aderisce e celebra la “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, come accade in altre parti della nazione ogni 21 marzo, dal 1996


giovedì, 21 marzo 2019, 11:24

Una mostra per ricordare il campione di ciclismo Quirico Bernacchi

L’amministrazione comunale di Pescia ha deciso di ricordare il campione di ciclismo Quirico Bernacchi, “Maglia Rosa” al Giro d’Italia 1937, allestendo una mostra con i suoi cimeli più rappresentativi in Palagio dal 31 marzo all’11 aprile


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio