prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

giovedì, 27 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Pescia

Giurlani chiede alla prefettura un incontro dopo gli incendi di Stiappa e Pontito: “Preoccupati e indignati dalla loro probabile origine dolosa"

lunedì, 25 marzo 2019, 14:18

Sono stati due giorni di preoccupazione per il sindaco di Pescia Oreste Giurlani che ha seguito l’evolversi degli incendi che hanno mandato in fumo oltre 25 ettari di vegetazione nella montagna pesciatina, nelle zone di Stiappa e Pontito.

Insieme all’apprensione per il rogo Giurlani , che ha seguito momento per momento il lavoro dei vigili del fuoco e dei volontari che hanno spento le fiamme, ha maturato anche una grande irritazione quando è emersa la possibilità che a generare i due incendi possa essere stata l’opera di uno o più piromani.

“In attesa che vengano svolte le indagini, dagli elementi in mio possesso, credo che il dolo sia la causa più probabile. Se così fosse confermato, non ci sono parole per qualificare chi può solo pensare di dare alle fiamme una montagna , mettendo a repentaglio la vita di uomini e animali, oltre che arrecare danni ingenti al patrimonio boschivo- commenta il primo cittadino di Pescia che ha seguito l’opera di spegnimento sul posto e anche dalla sede della protezione civile-. Di questa situazione ho parlato con il Prefetto Emilia Zarrilli e nei prossimi giorni ci incontreremo per valutare più approfonditamente la questione. In ogni caso, i criminali che compiono questi gesti vanno individuati e assicurati alla giustizia, anche se non è sicuramente un compito facile, e nei loro confronti vanno comminate pene esemplari”.

Il sindaco di Pescia ricorda anche che è in vigore fino al 31 Marzo l’ordinanza che vieta di bruciare il verde.


Questo articolo è stato letto volte.


pescia teatro


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Pescia


prenota spazio


mercoledì, 26 giugno 2019, 12:38

Giochi d'acqua, bolle di sapone e aquiloni tra Parco di Pinocchio e Giardino Garzoni

Nel Paese dei Balocchi è arrivata l'estate! Al Parco di Pinocchio le famiglie saranno coinvolte in divertenti giochi d'acqua e bolle di sapone. Alla Casa delle Farfalle e Giardino Garzoni tutti pronti a far volare gli aquiloni...


mercoledì, 26 giugno 2019, 10:39

Al vescovo Roberto Filippini il Delfino d'Oro di Pescia

Al termine del concerto di S.Giovanni, eseguito dal coro Valle dei Fiori di Pescia, il sindaco della città Oreste Giurlani ha consegnato la più alta onoreficenza cittadina, il Delfino d'Oro, al vescovo Roberto Filippini


prenota spazio


lunedì, 24 giugno 2019, 17:22

Le parti firmano, l'ex-Mercato dei Fiori torna pienamente a disposizione del comune di Pescia

Con le firme del comune di Pescia e della Cmsa, torna nella piena disponibilità l'ex-Mercato dei Fiori e, a breve, partiranno i lavori del primo lotto di riqualificazione funzionale dell'ex-Mercato dei Fiori di Pescia, per un importo di 1 milione e 150mila euro


lunedì, 24 giugno 2019, 12:34

Assemblea agli Alberghi, invitato anche il presidente provinciale Marmo

Il sindaco di Pescia Oreste Giurlani, insieme alla giunta municipale, ha indetto da qualche giorno per domani, martedi 25 Giugno 2019, una assemblea al bar lo Sfizio, che si trova agli Alberghi in via Francesca Vecchia, alle ore 18


prenota spazio


sabato, 22 giugno 2019, 12:15

Melosi (Casapound): "Case popolari fatiscenti, intervenga il prefetto"

Ancora problemi per le case popolari pesciatine, con cantine allagate,infiltrazioni di acqua dai tetti, case inagibili e una manutenzione pressoché inesistente. Per Giacomo Melosi, consigliere comunale di CasaPound, la situazione è diventata intollerabile


sabato, 22 giugno 2019, 09:59

Da lunedi anche a Pescia il divieto di bruciare residui vegetali

Le alte temperature della stagione estiva che pare esplosa, sia pure in ritardo, ripropongono il problema del pericolo di roghi incontrollati. Per cercare di ridurre al massimo questa possibilità, la regione Toscana ha emanato un decreto che istituisce il periodo di alto rischio per gli incendi boschivi


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio