prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

mercoledì, 17 luglio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Pescia

"Depuratore di Veneri: il sindaco di Pescia si ricorda che l'impianto è suo?"

sabato, 13 luglio 2019, 09:24

Il Consorzio del Torrente Pescia ha accolto con sorpresa e incredulità la comunicazione del sindaco di Pescia Oreste Giurlani circa i presunti cattivi odori che sarebbero stati percepiti come provenienti dall'impianto di depurazione di Veneri; comunicazione che, oltre a lamentare il fenomeno - segnalato a quanto pare dal consigliere comunale Ezio Bonini -, esorta il Consorzio gestore dell'impianto a porvi rimedio.

Al sindaco Giurlani ha risposto il presidente del Consorzio del Torrente Pescia Leonello Benedetti, a nome dell'intero Consiglio di amministrazione: "Oltre ad osservare che non risultano particolari problemi di odori sgradevoli prodotti dal depuratore né eventi che potrebbero averne generati di anomali, il presidente Benedetti ha ricordato al sindaco Giurlani che la struttura del depuratore, che ormai ha circa 30 anni,  appartiene allo stesso Comune di Pescia, oltre che a quello di Villa Basilica. 

Benedetti ripercorre nella lettera le vicende dell'affidamento dell'impianto al Consorzio del Torrente Pescia, avvenuto nel 1990 e scaduto nel 2000; negli ultimi 19 anni il depuratore è stato gestito dal Consorzio in regime di prorogatio e il gestore si è accollato - pur con uno status così precario - gli oneri di adeguamento dell'impianto, imposti dall'evoluzione normativa, e anche ben oltre gli interventi d'obbligo, così da assicurare al depuratore le migliori prestazioni possibili. "E ciò senza che i comuni interessati, tecnicamente proprietari dello stesso impianto (...), abbiano mai partecipato in alcun modo ai costi, come invece dovrebbe avvenire in una corretta ripartizione degli oneri che spettano in ragione dei ruoli effettivamente rivestiti," - dice la lettera - "e nonostante il fatto che – ci sia permesso ricordarlo anche a noi stessi - il Comune di Pescia dal 1999 ad oggi (20 anni) abbia incassato (...) corrispettivi pari a circa € 5.712.886,00." 

Non esistono motivi giuridici che abbiano impedito l'affidamento definitivo dell'impianto di Veneri al Consorzio del Torrente Pescia, come richiesto da anni da quest'ultimo per normalizzare la situazione obiettivamente anomala di una prorogatio ormai quasi ventennale. Tale atto però non è mai stato compiuto, creando non pochi disagi ai consorziati - imprese del territorio per lo più del settore cartario allacciate all'impianto, che occupano, direttamente e indirettamente, verosimilmente oltre 1000 lavoratori - costretti a farsi carico di costi per un impianto rispetto al quale non hanno niente di più solido di un affidamento in prorogatio.

L'ammodernamento radicale dell'impianto, che consentirebbe di migliorarne ulteriormente, sotto tutti i profili, le performance ambientali e che il consorzio desidera da anni poter effettuare, richiede investimenti così ingenti da essere impensabili per un gestore in una posizione giuridicamente debole quale è quella attualmente tenuta (non per sua scelta e responsabilità) dal Consorzio: "considerato che, fintanto che è assoggettato a una gestione in regime di prorogatio, questo Consorzio non può, sotto vari profili, dare avvio a opere di tale portata, è evidente che, ove ritenuto, tali oneri e adempimenti non potranno che assumerli i proprietari dell'impianto."  Ma la lettera va anche oltre, ricordando al sindaco Giurlani che la vera urgenza per la tutela della salute e dell'ambiente riguarda l'area adiacente al depuratore con i relativi manufatti, estranea alla concessione al Consorzio e quindi fuori dalle sue possibilità di intervento. Su quest'area viene richiesto un pronto intervento.

In sostanza al sindaco Giurlani viene ricordato che ad oggi sarebbe la sua stessa amministrazione a doversi accollare gran parte degli eventuali investimenti necessari a migliorare ulteriormente le prestazioni del depuratore di Veneri. O, in alternativa, è necessario che, perché il gestore possa procedere ad effettuare interventi rilevanti di qualsiasi natura, venga sanata l'anomalia di una prorogatio non più sostenibile".   


Questo articolo è stato letto volte.


pescia teatro


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Pescia


prenota spazio


mercoledì, 17 luglio 2019, 12:14

Terzo appuntamento con "Shopping di sera" a Pescia

Negozi aperti fino a mezzanotte, saldi estivi e tante iniziative musicali nel centro della città


mercoledì, 17 luglio 2019, 11:08

Soccorso capriolo rimasto incastrato in una ringhiera

I vigili del fuoco del distaccamento di Pescia sono intervenuti in via Delle Molina, nel comune di Pescia, per soccorrere un capriolo che era rimasto incastrato in una ringhiera posta al contorno di un fabbricato abitativo che costeggia l'omonima strada. L'ungulato è stato affidato al servizio veterinario della Asl


prenota spazio


mercoledì, 17 luglio 2019, 09:16

A Stiappa un convegno di studi storici

Sabato 20 luglio, nei locali del circolo arci di Stiappa, frazione di Pescia, si terrà a partire dalle 16,30 un convegno di studi storici in memoria del compianto storico della Valleriana Egidio Iacopi


martedì, 16 luglio 2019, 16:55

Il comune di Pescia modificherà il regolamento sulla Tari per le serre

Il comune di Pescia continuerà il percorso che porterà, a breve, a modificare il regolamento Tari, relativamente alle serre produttive, secondo quanto è stato più volte dichiarato dal sindaco Oreste Giurlani e che trova conferma ufficiale in una mozione che la maggioranza consiliare approverà sull'argomento


prenota spazio


martedì, 16 luglio 2019, 15:16

Lunedì le celebrazioni del 75° anniversario delle stragi nazifasciste di Vellano

Con una semplice se pur significativa cerimonia promossa dal Comune di Pescia, si aprono a Vellano, lunedì 22 luglio alle ore 17, le cerimonie in programma per ricordare gli eccidi commessi dai nazifascisti nel nostro territorio nel 1944


martedì, 16 luglio 2019, 11:43

Cattivi odori cessati nella zona di Veneri, Giurlani: "La nostra mobilitazione ha prodotto un importante risultato"

Dopo una giornata di intenso cattivo odore, da qualche giorno i cittadini di Veneri e del territorio circostante respirano un'aria senz'altro migliore


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio