prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

martedì, 23 gennaio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Politica

Cambiamo il finale della 'Carmen', quando al ridicolo non c'è mai fine

sabato, 13 gennaio 2018, 00:07

“Cambiamo il finale della 'Carmen' per lanciare un messaggio contro la violenza sulle donne”. Queste le parole del sindaco di Firenze, Dario Nardella (nella foto) in previsione del maggio fiorentino prossimo venturo. Inizialmente abbiamo preso la cosa sul ridere, come buona parte di ciò che dice Nardella, e la abbiamo messa lì, senza dargli troppa importanza. Poi, però, ci siamo resi conto che avremmo commesso un errore. 

Ecco la grande capacità e volontà revisionista del partito democratico: un partito che, più passa il tempo, più fa a pugni con concetti impegnativi quali quelli di storia, di arte e di cultura. Stiamo parlando del partito in cui militano signori che pensano che i monumenti di epoca fascista dovrebbero essere abbattuti. Perché? Perché i monumenti risalgono ad un'epoca, il fascismo appunto, violenta e folle. Un po' come se noi proponessimo, visto che i Romani accettavano e si servivano della schiavitù, di bombardare il Colosseo. 

Il senso di quanto ha detto Nardella è praticamente nullo: un'opera artistica non può essere stravolta, non può essere cambiata per 'dare un messaggio di positività'. Un'opera artistica è frutto di un complesso studio storico, politico e sociale portato avanti dall'autore. Quale sarebbe il senso di tutto ciò? Perché esser costretti ad indossare occhialetti blu omologanti? Perché essere indotti a pensare ad un mondo meraviglioso in cui tutti siano felici e contenti? 

La risposta c'è e viene da lontano. Era il 2009, Silvio Berlusconi governava il Paese ed i ristoranti erano pieni. Era il periodo della lite con Gianfranco Fini, della casa di Montecarlo, della nipote di Mubarak, dell'evasione fiscale e del Caimano. Per tentare di uscire da un accerchiamento sempre più stringente l'ex cavaliere cominciò a parlare di odio e di amore, di bene e di male, Siamo nel momento in cui i berlusconiani se ne escono con frasi come “I telegiornali dovrebbero riportare notizie positive per incoraggiare la popolazione, non catastrofismi”. Un po' come era prassi durante la guerra del '15-'18 per l'esercito italiano insomma. 

Al netto di tutto, siamo di fronte, oltre che ad un'ignoranza sesquipedale da parte di chi si propone come classe dirigente per il nostro povero Paese, all'ennesima arma di distrazione di massa. La questione è semplice: sei un politico di una certa importanza (non perché tu abbia un qualche spessore, ma perché, chissà come, sei il sindaco di una grande città), fai una dichiarazione un po' strana o sopra le righe, ti prendi i titoloni dei giornali, rubi la scena, vai sotto i riflettori. Perché? 

Per lo stesso motivo per cui, per giorni, ci ritroviamo a parlare dell'albero Spelacchio o del congiuntivo di Luigi Di Maio: per distrarre l'opinione pubblica. Distrarla da cosa? Dal freddo siberiano di questi giorni? Dal buco nell'ozono che sembra richiudersi? Dal fatto che un imprenditore è stato informato in anticipo riguardo la sorte di un certo decreto da un politico compiacente e dal fatto che, per questo motivo, tale imprenditore ha guadagnato circa 600.000 euro? Vedete un po' voi. 

Il 4 marzo si avvicina. La tentazione sarebbe quella di andare al mare, lo comprendiamo bene. Cerchiamo di evitarlo. Vorrebbe dire che, anche a questo giro, hanno vinto loro.

 

Lorenzo Vannucci


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Politica


prenota spazio


martedì, 23 gennaio 2018, 11:57

Vittime dell'amianto, il Pd presenta una mozione

Il gruppo consiliare Pd della città di Pistoia ha presentato in questi giorni una mozione con cui si impegna l'amministrazione a sistemare in luogo simbolico una memoria di tutte le vittime dell'amianto, donne e uomini


lunedì, 22 gennaio 2018, 13:11

Rapina in via Dalmazia: Confcommercio chiede più sicurezza per le gioiellerie

Per Confcommercio si tratta di un avvenimento gravissimo che va a sommarsi ad un escalation di eventi criminosi che da troppo tempo colpiscono tutta la provincia, a testimonianza del fatto che la sicurezza resta un tema caldo per il territorio e per le sue aziende


prenota spazio


lunedì, 22 gennaio 2018, 08:47

Potere al Popolo presenta la sua lista a Pistoia

In programma sul territorio provinciale sono altre due assemblee, aperte a tutti: la prima si terrà al circolo ARCI di Margine Coperta martedì 23 gennaio alle ore 21, la seconda giovedì 25, alla stessa ora, al circolo Garibaldi a Pistoia


sabato, 20 gennaio 2018, 17:55

Fratelli d'Italia chiede l'estensione della rete idrica e un servizio di erogazione e depurazione qualificato

All’indomani del consiglio comunale aperto al pubblico, il gruppo consiliare Fratelli d’Italia si auspica che le promesse circa gli investimenti per l’estensione della rete idrica sul territorio, avanzate dai vertici di Publiacqua intervenuti, divengano finalmente realtà


prenota spazio


venerdì, 19 gennaio 2018, 22:08

Publiacque replica alle lamentele dei cittadini in consiglio comunale

Sistema fognari assenti, mancanza di acqua potabile nelle abitazioni, difficoltà nei rapporti con i gestori. Sono moltissime le denunce esasperate che un buon numero di cittadini ha fatto oggi pomeriggio durante il consiglio comunale aperto che si è tenuto presso Palazzo di Giano


venerdì, 19 gennaio 2018, 20:42

Publiacqua: amministrazione e cittadini a confronto in consiglio comunale

Nel pomeriggio di oggi presso la sala maggiore di Palazzo di Giano, si è svolto un consiglio comunale aperto con, al centro, la tematica riguardante i rapporti tra amministrazione, cittadini e Publiacqua. Nel corso del pomeriggio, che ha visto numerosi interventi da parte, tra gli altri, di molti cittadini, sono...


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio