prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

giovedì, 17 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Politica

Cambiamo il finale della 'Carmen', quando al ridicolo non c'è mai fine

sabato, 13 gennaio 2018, 00:07

“Cambiamo il finale della 'Carmen' per lanciare un messaggio contro la violenza sulle donne”. Queste le parole del sindaco di Firenze, Dario Nardella (nella foto) in previsione del maggio fiorentino prossimo venturo. Inizialmente abbiamo preso la cosa sul ridere, come buona parte di ciò che dice Nardella, e la abbiamo messa lì, senza dargli troppa importanza. Poi, però, ci siamo resi conto che avremmo commesso un errore. 

Ecco la grande capacità e volontà revisionista del partito democratico: un partito che, più passa il tempo, più fa a pugni con concetti impegnativi quali quelli di storia, di arte e di cultura. Stiamo parlando del partito in cui militano signori che pensano che i monumenti di epoca fascista dovrebbero essere abbattuti. Perché? Perché i monumenti risalgono ad un'epoca, il fascismo appunto, violenta e folle. Un po' come se noi proponessimo, visto che i Romani accettavano e si servivano della schiavitù, di bombardare il Colosseo. 

Il senso di quanto ha detto Nardella è praticamente nullo: un'opera artistica non può essere stravolta, non può essere cambiata per 'dare un messaggio di positività'. Un'opera artistica è frutto di un complesso studio storico, politico e sociale portato avanti dall'autore. Quale sarebbe il senso di tutto ciò? Perché esser costretti ad indossare occhialetti blu omologanti? Perché essere indotti a pensare ad un mondo meraviglioso in cui tutti siano felici e contenti? 

La risposta c'è e viene da lontano. Era il 2009, Silvio Berlusconi governava il Paese ed i ristoranti erano pieni. Era il periodo della lite con Gianfranco Fini, della casa di Montecarlo, della nipote di Mubarak, dell'evasione fiscale e del Caimano. Per tentare di uscire da un accerchiamento sempre più stringente l'ex cavaliere cominciò a parlare di odio e di amore, di bene e di male, Siamo nel momento in cui i berlusconiani se ne escono con frasi come “I telegiornali dovrebbero riportare notizie positive per incoraggiare la popolazione, non catastrofismi”. Un po' come era prassi durante la guerra del '15-'18 per l'esercito italiano insomma. 

Al netto di tutto, siamo di fronte, oltre che ad un'ignoranza sesquipedale da parte di chi si propone come classe dirigente per il nostro povero Paese, all'ennesima arma di distrazione di massa. La questione è semplice: sei un politico di una certa importanza (non perché tu abbia un qualche spessore, ma perché, chissà come, sei il sindaco di una grande città), fai una dichiarazione un po' strana o sopra le righe, ti prendi i titoloni dei giornali, rubi la scena, vai sotto i riflettori. Perché? 

Per lo stesso motivo per cui, per giorni, ci ritroviamo a parlare dell'albero Spelacchio o del congiuntivo di Luigi Di Maio: per distrarre l'opinione pubblica. Distrarla da cosa? Dal freddo siberiano di questi giorni? Dal buco nell'ozono che sembra richiudersi? Dal fatto che un imprenditore è stato informato in anticipo riguardo la sorte di un certo decreto da un politico compiacente e dal fatto che, per questo motivo, tale imprenditore ha guadagnato circa 600.000 euro? Vedete un po' voi. 

Il 4 marzo si avvicina. La tentazione sarebbe quella di andare al mare, lo comprendiamo bene. Cerchiamo di evitarlo. Vorrebbe dire che, anche a questo giro, hanno vinto loro.

 

Lorenzo Vannucci


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Politica


prenota spazio


giovedì, 17 gennaio 2019, 12:36

Ceccardi cambia volto alla Lega toscana: commissariate le segreterie provinciali di Pistoia, Prato, Firenze e Pisa

Tempo di cambiamenti per il partito di Matteo Salvini che punta, ormai non è più un mistero per nessuno, a quella che sarebbe una conquista storica per il centrodestra, ovvero la vittoria alle elezioni regionali del 2020


giovedì, 17 gennaio 2019, 09:52

Checcucci (FdI): "Scuola Bruno Ciari, la giunta ha ottemperato alle norme"

Emanuela Checcucci, consigliere comunale FdI di Pistoia, interviene in merito alla raccolta di firme, in questo periodo di iscrizioni, da parte di alcuni genitori per protestare contro il prospettato passaggio della scuola d'infanzia Bruno Ciari dal comune allo stato


prenota spazio


mercoledì, 16 gennaio 2019, 15:00

Niccolai scrive a Ceccarelli: "Assenza di adeguate informazioni e comunicazioni. Come mai?"

Guasto alla linea ferroviaria: il consigliere Marco Niccolai scrive una lettera all'assessore regionale Ceccarelli. Ecco il testo integrale


mercoledì, 16 gennaio 2019, 14:35

Aree ex Breda est: il consiglio comunale ha approvato il differimento dei termini di efficacia del piano particolareggiato

Con 23 voti favorevoli (Fratelli d'Italia, Pistoia Concreta, Forza Italia Lega Nord, Amo Pistoia, Pistoia sorride e Movimento 5 Stelle) e 6 contrari (Pd, Pistoia Spirito libero e Pistoia città di tutti) il consiglio comunale - nella seduta di lunedì 14 gennaio – ha approvato la delibera per il differimento...


prenota spazio


martedì, 15 gennaio 2019, 11:38

Giornata della Memoria”, incontro con testimoni della strage nazifascista

In preparazione della “Giornata della Memoria” il Partito Democratico di Casalguidi-Cantagrillo organizza un incontro aperto alla cittadinanza con testimoni della strage nazifascista di Sant’Anna di Stazzema per non dimenticare


martedì, 15 gennaio 2019, 09:38

CasaPound Italia: al via la campagna di adesione 2019

CasaPound Italia: al via la campagna di adesione 2019, sabato festa del tesseramento anche a Pistoia. Al via la campagna di adesione 2019 a CasaPound Italia. Sabato 19 gennaio porte aperte nelle oltre centotrenta sezioni del movimento distribuite sul territorio nazionale per la rituale festa del tesseramento


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio