prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

mercoledì, 22 agosto 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Politica

Pistoia per la libera scelta: "Assurdo e fuori tempo cacciare bambini da scuola perché non in regola con i vaccini"

mercoledì, 13 giugno 2018, 15:54

"Abbiamo appreso, con rammarico, che il comune di Pistoia intende escludere dalla scuola pubblica per l’infanzia almeno dieci bambini, giudicati come non in regola con il percorso vaccinale". A parlare è 'Pistoia per la libera scelta', organizzazione sostenitrice del diritto dei genitori di poter scegliere quando e se vaccinare i propri figli. 

 "Non volendo entrare nello specifico di ogni singolo caso, - hanno proseguito dall'organizzazione - ci sembra doveroso soffermarci su alcune considerazioni di carattere generale. In attesa che il nuovo Governo decida il da farsi sulla legge Lorenzin, avere tutta questa fretta di espellere i bimbi da un percorso socio educativo così importante, peraltro a due settimane dalla fine dell’anno scolastico ed in assenza di rischi epidemici, ci sembra quanto mai inopportuno e  fuori dal tempo". 

"Vogliamo ricordare - hanno aggiunto i rappresentanti dell'associazione - a tutti che la legge 119/2017 non contempla alcun potere, né tanto meno un dovere, per i dirigenti scolastici, di allontanare dal servizio i minori non in regola con le vaccinazioni, dovendo gli stessi limitarsi ad effettuare una segnalazione all’Asl (che provvederà agli adempimenti di competenza, art. 3, co.2). La stessa legge dà tempo sino al termine dell’anno scolastico in corso per l’effettuazione delle vaccinazioni (art.3), prevedendo la decadenza dall’iscrizione  solo a decorrere dall’a.s. 2019/2020".

"Il dirigente scolastico ha pertanto male interpretato le norme, alla luce delle fuorvianti circolari ministeriali, varate dalla ex ministra Lorenzin - ha concluso 'Pistoia per la libera scelta' che ha aggiunto come - la memoria non può che correre al 13 Settembre 2017, quando per la prima volta ci ritrovammo davanti allo spauracchio dell’esclusione da scuola della figlia di un nostro sodale. Ritrovarsi, a distanza di nove mesi esatti, a doverci confrontare nuovamente con la rigidità del dirigente Lozzi, dà la misura della capacità di ascolto. Ancora una volta vengono emanate misure discriminatorie che non hanno fondamenti giuridici. Cui prodest?"


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Politica


prenota spazio


martedì, 21 agosto 2018, 19:34

Si allarga il dibattito sul futuro delle scuole superiori pistoiesi

Come era prevedibile un vaso di Pandora sta venendo scoperchiato. Ed è quello che riguarda la condizione, molto spesso ai limiti della fatiscenza, in cui versano le strutture degli istituti di secondo grado di Pistoia


martedì, 21 agosto 2018, 19:32

Cerdini (Lega): "Aumentare controlli sul territorio coinvolgendo forze dell'ordine e eventualmente l'esercito"

"Rifacendomi all'episodio di violenza accaduto domenica in piazza San Francesco mi viene spontaneo chiedere: ma siamo sicuri che questa sia accoglienza? Siamo sicuri che il popolo italiano si meriti di pagare dazi di codesto tipo? Penso fermamente di no". Ad intervenire è la consigliere comunale Cinzia Cerdini


prenota spazio


martedì, 21 agosto 2018, 14:28

Bartoli a Baldassarri: "Affrontare i problemi delle scuole senza strumentalizzazioni"

A tre settimane dalla riapertura delle scuole l'attenzione torna a concentrarsi sui problemi strutturali e sismici delle stesse. Che i problemi siano tanti non ė un mistero, che essi sisano irrisolti da decenni ė altrettanto risaputo. La politica tuttavia sta provando ad interrogarsi su come venire a capo della questione


sabato, 18 agosto 2018, 09:21

Bardelli (FdI): “Il pensiero laicista pretende dispoticamente di cancellare i simboli della fede cattolica nella società civile"

Elena Bardelli di Fratelli d’Italia - Serravalle Pistoiese interviene con una nota sul tema della libertà religiosa e rivendica il diritto, riconosciuto dalla Costituzione, di rendere pubblicamente manifesta la fede cattolica


prenota spazio


sabato, 18 agosto 2018, 09:07

Breschi (Pd): "Bene Rossi sul glifosato. Ora vedremo se la maggioranza in comune si interesserà alla questione"

La questione parte da lontano: ovvero da quando alcune stime hanno rilevato come il glifosato presente in alcune zone dell'area pistoiese sua di molto superiore al massimo consentito. Dopo tale notizia il governatore della Toscana, Enrico Rossi, attaccó duramente chi utilizzava tale sostanza portando avanti l'idea della proibizione della stessa


venerdì, 17 agosto 2018, 12:34

Checcucci (FdI) risponde a Giannini: "La montagna è patrimonio sociale e culturale della nostra tradizione"

Emanuela Checcucci, consigliere comunale Fratelli d'Italia, risponde a Michele Giannini (FI) in merito alla richiesta di intervento dell'amministrazione pistoiese sulla montagna


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio