prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

domenica, 22 luglio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Politica

Publiacqua: intervista a Riccardo Pieroni, nuovo delegato del comune nel consiglio di amministrazione della partecipata

venerdì, 13 luglio 2018, 12:25

di lorenzo vannucci

Problemi sulla linea idrica e disservizi verso i propri cittadini: il rapporto tra la comunità pistoiese e Publiacqua Spa non è mai stato idilliaco. Qualcuno definisce tale società per azioni 'un carrozzone'. La nuova amministrazione comunale ha recentemente nominato una figura che sieda nel cda di Publiacqua per conto del comune di Pistoia: il dottor Riccardo Pieroni. Egli ha parlato con 'La Gazzetta di Pistoia' spiegando ciò che intende fare nel corso del suo mandato. 

Dottor Pieroni, cosa crede sia più urgente risolvere nel rapporto tra Publiacqua e amministrazione comunale? 

"Da quando sono arrivato a Publiacqua ho notato un buon rapporto tra gli uffici di Publiacqua e l'amministrazione comunale, sicuramente improntato alla soluzione dei problemi.Anche in assenza di un consigliere di amministrazione, questa amministrazione ha mantenuto un dialogo continuo con l'azienda. Il mio impegno è quello di rendere ancora più agevole tale confronto". 
 
Arriva l'estate: da anni in questo periodo si verificano malfunzionamenti e rotture di tubi della rete idrica locale. Come affrontare il problema da parte dell'azienda e da parte dei cittadini? 
 
"I malfunzionamenti e le rotture che si verificano sulla rete idrica in questo periodo sono dovuti essenzialmente allo stress cui sono sottoposte le tubazioni a causa del necessario incremento della pressione in rete per far fronte all'aumento di domanda di risorsa. Publiacqua, per far fronte a tale problema, ha già distrettualizzato la rete idrica di Pistoia, al fine di garantire la corretta alimentazione potendo però controllare la pressione in rete. Purtroppo ciò può non risultare sufficiente, in particolare nelle zone collinari. E' necessario agire preventivamente attraverso la ricerca perdite mirata e il monitoraggio dello stato della rete. Attività queste che Publiacqua ha già avviato. Ai cittadini, soprattutto a quelli che vivono nelle zone più critiche, chiedo, come ogni anno, di porre attenzione ai consumi".

Tenterà di ridiscutere il canone che i pistoiesi devono pagare, visto che molti ritengono il rapporto qualità - prezzo altamente non soddisfacente? 

"Le tariffe non sono decise dell'azienda, ma dai comuni attraverso l'autorità idrica Toscana.  Proprio in queste settimane è' incorso di definizione il piano tariffario 2018/2019, con la previsione fino al 2021 (anno in cui scade la concessione del servizio Publiacqua). L'obiettivo è di ridurre, se non azzerare ogni incremento tariffario pur mantenendo una mole importante di investimenti. Publiacqua è tra i primi gestori italiani per investimenti realizzati sul territorio: è necessario che l'azienda investa ancora nel rinnovo delle reti idriche, nello sviluppo del sistema fognario e depurativo e nell'estensione del servizio in quelle aree ancora oggi non servite dall'acquedotto pubblico. Questi ultimi due sono settori di intervento particolarmente importanti per il nostro territorio". 
 
Trasparenza: due consiglieri comunali pistoiesi, uno di maggioranza e uno di opposizione, hanno denunciato di non aver avuto, nonostante il loro accesso agli atti, le dovute risposte da parte di Publiacqua, alle questioni da loro poste. Si propone di affrontare la questione? In che modo si propone di migliorare il rapporto tra questa partecipata e l'amministrazione pistoiese?
 
"Publiacqua deve garantire la corretta risposta non solo ai consiglieri, ma a tutti i cittadini che pongono domande, reclamano o chiedono informazioni. Mi occuperò personalmente di quanto denunciato dai rappresentanti dei cittadini pistoiesi".

Nel 2021 scade la concessione che lega Publiacqua all'erogazione del servizio idrico su Pistoia. Cosa pensa a riguardo? Quale direzione si auspica sia presa dall'amministrazione? 
 
"E' una decisione importante, anche perché definirà non solo il futuro del servizio idrico a Pistoia, ma in tutta la regione Toscana. La nuova forma di gestione (e il nuovo gestore) acquisiranno infatti le concessioni che regolano il servizio anche nelle altre aree regionali, quando le attuali andranno a scadenza. La direzione da prendere sarà quindi il frutto di una discussione ampia e che coinvolgerà l'intera regione. Dopo venti anni torneremo a discutere del futuro del servizio idrico nella nostra regione. Un'occasione importante perché il servizio idrico è tra i servizi fondamentali nel garantire la qualità di vita di un territorio".    

Ultima domanda: come migliorare i rapporti tra Publiacqua Spa e cittadino? 
 
"A mio avviso la percezione che il cittadino ha del servizio è influenzata da un insieme diverso e variegato di fattori. La continuità di erogazione della risorsa idrica, la regolarità della lettura del contatore, i tempi di arrivo delle fatture (e purtroppo l'anno ci sono stati alcuni problemi nella società incaricata da Publiacqua di recapitare le bollette), la possibilità di scegliere tra più modalità di pagamento delle bollette, servizi on line efficienti, tempi di attesa per un preventivo o un allacciamento ridotti sono, solo per fare alcuni esempi, sicuramente fattori decisivi nel determinare il giudizio che tutti noi formuliamo. Anni fa Publiacqua si è impegnata a garantire tempi generali migliori di quelli fissati dall'Autorità nazionale. Una sfida importante, che testimonia della volontà del gestore di andare oltre gli obblighi normativi nell'erogazione del servizio. Sicuramente avrò occasione di discutere questi temi nel Consiglio di Amministrazione perché è necessario che gli obbiettivi che la Società si è data siano raggiunti nella loro interezza. Ma anche laddove il servizio fosse garantito nei tempi dichiarati nella carta del servizio non è detto che la percezione del servizio sia positiva. A mio avviso Publiacqua deve essere più vicina al territorio. Negli ultimi anni ho assistito ad un incremento delle attività svolte dal gestore su Pistoia: è un segnale importante, ma che deve rafforzarsi, a partire dalla presenza di Publiacqua nelle scuole e negli incontri con i cittadini e comitati sull’acqua".
 
"Riallacciandomi quindi anche alla sua prima domanda stiamo lavorando ad un ad un progetto che renda più incisiva la comunicazione fra Publiacqua - amministrazione comunale- cittadino. Questo progetto consentirà all’amministrazione ed al cittadino di avere una rendicontazione esatta sul “Timing” dei progetti in corso in modo da conoscere con precisione lo stato dell’arte o di avanzamento degli investimenti sul territorio pistoiese , che nel prossimo triennio saranno nell’ordine di ben 40 milioni di euro".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Politica


prenota spazio


sabato, 21 luglio 2018, 12:42

FdI Serravalle: "Suscita ilarità la pretesa di qualificare la Festa dell'Unità come "tradizione paesana"

Fratelli d'Italia di Serravalle commenta la definizione data dal Pd della Festa dell'Unità come "tradizione paesana" collocandola oltre l'appartenenza politica


venerdì, 20 luglio 2018, 17:50

I saluti al Prefetto uscente dal Presidente

Il presidente della Provincia con una nota consegnata stamani ha salutato il Prefetto uscente Angelo Ciuni a nome dell'Amministrazione Provinciale. Ecco il testo integrale


prenota spazio


venerdì, 20 luglio 2018, 09:57

Bardelli e Checcucci (FdI): "Mancata indennità di disoccupazione per le maestre pistoiesi licenziate: prima il danno, poi la beffa"

Elena Bardelli e Emanuela Checcucci di Fratelli d'Italia Pistoia commentano la notizia, passata in sordina, dell'indennità di disoccupazione NASpI negata quest'anno ai precari della scuola


venerdì, 20 luglio 2018, 09:51

Vannelli (FdI): "Il piano provinciale sull'espansione del verde non guarda alla complessità del settore"

Il consigliere comunale Daniele Vannelli (FdI) esprime perplessità riguardo al piano provinciale sull'espansione delle aree volte a vivaismo in zone collinari


prenota spazio


giovedì, 19 luglio 2018, 09:53

Associazione Palomar: "Crocifisso in Sala Grandonio, la falsa coscienza del centro-destra"

Palomar, associazione politico-culturale che mette al centro della propria riflessione il rapporto tra città e democrazia nell'età globale, restando ben ancorata al dibattito pubblico della propria realtà cittadina, Pistoia, interviene dopo l'approvazione da parte del consiglio della mozione presentata dalla Lega sull'affissione del crocifisso nella Sala Grandonio


mercoledì, 18 luglio 2018, 14:55

Il consiglio comunale ha approvato l’elenco di vendita degli alloggi di edilizia pubblica e la mozione per l’esposizione del crocifisso nell’aula consiliare

Approvato l'elenco che comprende la cessione di almeno 10 alloggi del patrimonio di edilizia residenziale pubblica. La delibera è approvata con 21 voti favorevoli e 4 astenuti (gruppo PD). Approvata anche con 13 voti favorevoli, sei contrari e quattro astenuti la mozione presentata dai consiglieri Mazzeo e Gori del gruppo...


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio