prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

lunedì, 24 settembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Politica

Masini: "Sicurezza, tema sentito dai cittadini"

venerdì, 14 settembre 2018, 13:10

Il senatore Barbara Masini interviene sullo stato di sicurezza della città dopo l'incontro che il gruppo consiliare di Montecatini Terme ha promosso con il prefetto e coordinato dal responsabile di settore FI Marco Lucarelli.

"Il tema inerente la sicurezza - esordisce - è molto sentito dai cittadini, perché l'allarme giunge da ogni dove; il dibattito è focalizzato solo su alcuni elementi, ma lavorando con i colleghi di Forza Italia Montecatini, città che rappresenta un caso paradigmatico, stiamo cercando di proporre, sebbene dall'opposizione, una politica organica con provvedimenti coordinati e complementari, persuasi che si debba organizzare un sistema.La sua storica vocazione turistica ha portato in città molti stranieri di varia origine, in maggior parte provenienti dal est europeo e dal sudamerica, ben prima che i fenomeni migratori assurgessero agli onori delle cronache. Ecco perché la presenza di stranieri per abitante è da tempo elevata.Senza perderci in corpose analisi antropologiche, dobbiamo però indicare quali possono essere le componenti del sistema atte a contrastare i fenomeni di degrado ed a promuovere la migliore convivenza civile fra cittadini diversi per origine, cultura e tradizione".

"Ferma restando la esclusiva prerogativa del Prefetto e delle forze dell'ordine, nel garantire la sicurezza pubblica, - dichiara -deve essere sfatato il tabu secondo il quale l'amministrazione comunale non può svolgere alcun intervento di peso. Una associazione di abitanti ha promosso e realizzato il "controllo di vicinato" per contribuire ad arginare il fenomeno di degrado, ma è chiaro che questo rischia di essere una goccia d'acqua nel mare.In primis dobbiamo ricordare che il Comune ha investito 2,4 milioni di euro1 per la ristrutturazione del nuovo Commissariato della Polizia di Stato. È una cifra spalmata su più anni ma comunque elevatissima, soprattutto per un ente che applica ai contribuenti, per i propri servizi, le tariffe più alte della Toscana e che ha programmato un impegno di spesa per l'anno 2017 di circa 11 milioni di euro, che a sua volta è stato dimezzato rispetto all'anno precedente".

"Di per sé tuttavia - sottolinea il senatore - questo impegno non sarebbe negativo, occorre però vedere come è finalizzato. Se ciò garantisse un impiego di poliziotti maggiore sul controllo del territorio, lo scopo per cui il Comune si è sostituito al Ministero dell'Interno sarebbe giustificato, altrimenti, costituirebbe un grave danno per i cittadini.Mi farò parte diligente come parlamentare insieme ai colleghi di Forza Italia, per sollecitare il Ministero dell'Interno, ma il Comune deve operare per cercare di ridurre le incombenze amministrative del Commissariato. Non possiamo infatti dimenticare che questo presidio della Polizia di Stato espleta notevoli compiti, in materia di visti consolari, passaporti, attività di agenzia di affari, licenze per gli allibratori, porto d'armi, solo per citarne alcune. Dunque bisogna valutare, in primis con il Prefetto ed il Questore, i possibili margini per sinergie che spostino dal plesso montecatinese della Polizia di Stato alcune competenze, non dimenticando la presenza di altri presidi di Carabinieri e Guardia di Finanza, con i quali attivare possibili collaborazioni, per esempio per la formazione di una centrale operativa unica, strumento già utilizzato in altri ambiti e che libera personale per il controllo del territorio".

"L'incremento del decoro cittadino - spiega - può passare anche dalla formazione di un reparto antidegrado all'interno del Corpo di Polizia Municipale, nell'ottica del decreto sulla sicurezza urbana, convertito nella L. 18 aprile 2017, n. 48, in un improrogabile progetto di incremento della pianta organica della Polizia locale, anche considerando il bando per l'assunzione di agenti che finalmente il Comune si è deciso a pubblicare. In questo ambito, potrebbero essere prevenuti e contrastati quei fenomeni depauperanti il decoro cittadino, dal degrado ambientale, alla vendita abusiva di prodotti contraffatti, alla questua molesta, al bivaccamento di gruppi di persone che confondono il centro cittadino per il divano di casa, all'occupazione di aree pubbliche (stazioni) senza intenzione di fruire dei servizi, ed infine anche per ostacolare la prostituzione di strada, da tempo biglietto da visita di molti itinerari cittadini, ovviamente molto frequentati. E' auspicabile che il concorso indetto dal Comune, sia in grado di assumere soggetti con buone caratteristiche prestazionali in materia.Infine, occorre attuare il più volte annunciato e non ancora realizzato controllo degli affitti. La denuncia di locazione è obbligatoria e la sua verifica, peraltro attuata in molte città, quasi sempre ad opera della Guardia di Finanza, non solo assolve allo scopo di deprimere l'affitto in nero, ma anche quello di dissuadere locatori spregiudicati dal cedere gli appartamenti a soggetti poco raccomandabili".

"Il lavoro che un'amministrazione comunale può svolgere in materia di lotta al degrado - conclude - è molto, i provvedimenti da mettere in campo copiosi, non solo a Montecatini ma in tutte le città. Rendere incisiva questa azione a 9 mesi dalle elezioni non potrà in ogni caso dare un contributo efficace, per cui la patata bollente rimarrà alla prossima amministrazione che confidiamo possa essere di centrodestra e dunque più sensibile alle esigenze dei cittadini fin dal principio".

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Politica


prenota spazio


domenica, 23 settembre 2018, 10:05

Contributi su tariffe autobus: la soddisfazione della consulta degli studenti

La Consulta Provinciale degli studenti si rallegra per l’adesione del comune di Pistoia alla sua proposta che prevede il contributo delle amministrazioni comunali nel sostenere le spese delle famiglie per gli abbonamenti autobus, proposta che già è stata applicata con ottimi risultati presso il comune di San Marcello


venerdì, 21 settembre 2018, 13:55

Rincari regionali dell'autobus, la giunta Tomasi interviene con i rimborsi contro gli aumenti per gli studenti in collina e in montagna

L'obiettivo è quello di alleggerire il prezzo degli abbonamenti per gli studenti nella tratta extraurbana montagna-Pistoia. Per azzerare l'aumento tariffario deciso a livello regionale nel 2012, la giunta guidata dal sindaco Alessandro Tomasi ha infatti deciso di introdurre un rimborso per gli abbonamenti degli studenti con Isee inferiore a 36mila...


prenota spazio


venerdì, 21 settembre 2018, 09:43

Uniti per Serravalle: "Fibra, la vecchia amministrazione non aveva aderito a nessun progetto"

Il Partito Democratico di Serravalle Pistoiese attacca l'amministrazione comunale "rea" di aver comunicato che grazie alla convenzione firmata l'8 agosto 2017 la Fibra sta arrivando anche nel nostro comune, finanziata da Regione Toscana e Fondi Europei


giovedì, 20 settembre 2018, 17:22

Pd: "Per un partito diverso e che si interessi ai contenuti si sostenga Fabiani come segretario regionale"

Non solamente Simona Bonafé: anche a livello locale infatti prendono quota altre candidature alla carica di segretario regionale del Partito Democratico. E, proprio dal territorio, arriva un appello per un nuovo nome, quello di Valerio Fabiani


prenota spazio


giovedì, 20 settembre 2018, 14:28

Vannelli (FdI): "Il vivaismo oggi è un settore da rilanciare e tutelare"

"Esprimo la mia stima ed il mio apprezzamento verso coloro che fino ad oggi hanno cercato e inseguito delle risposte concrete ma, al contempo, forte è il rammarico per tutte quelle vicissitudini emerse e che stanno recando serie difficoltà al settore vivaistico". A parlare ė Daniele Vannelli.


martedì, 18 settembre 2018, 15:48

Nicola Maglione, il volto nuovo del M5S pistoiese: “Il cambiamento sembra Godot: si aspetta ma non si vede”

Sempre sorridente, mai un capello fuori posto, apprezzato dai colleghi in consiglio comunale: Nicola Maglione, che in sala Grandonio rappresenta il M5S, è sicuramente uno dei volti più interessanti usciti fuori dall'elezione che portò alla prima storica vittoria del centrodestra a Pistoia grazie ad una coalizione guidata da Alessandro Tomasi,...


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio