prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

sabato, 16 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Politica

Elena Bardelli: "Offensiva gender, che cosa aspetta il governo ad intervenire?"

sabato, 2 febbraio 2019, 18:49

Michela Senesi e Elena Bardelli, del dipartimento Scuola Fratelli d’Italia-Toscana, intervengono sul tema dell'ideologia Gender dopo le vicende degli ultimi giorni:

Alcuni giorni fa, RAI Tre ha mandato in onda in prima serata una lezione di rieducazione gender  sul tema della transessualità, impartita da Vladimir Luxuria, ad un pubblico di bambini dai 9 ai 12 anni, mentre tre giorni fa presso l’Istituto Comprensivo “Gabriele Camozzi” di Bergamo  sono state tenute da una esperta del consultorio familiare diocesano  alcune lezioni di teoria gender e pratiche sessuali, che hanno affrontato argomenti come il sesso orale, la masturbazione, l’uso del preservativo per evitare il concepimento, l’identità di genere, l’omosessualità. In entrambe i casi si tratta del solito vergognoso abuso di potere. Per quanto riguarda il programma televisivo abbiamo assistito ad un chiaro tentativo di indottrinamento, da parte di un personaggio con una discutibile competenza scientifica e pedagogica, nei confronti di ragazzi  ancora privi della struttura cognitiva e culturale e della padronanza psicologica necessarie  per rielaborare correttamente un tema di alta complessità come la disforia di genere ed il cambio di sesso,  per di più senza contraddittorio, che costituisce la più elementare norma della democrazia.

Nel secondo caso è evidente un ipersessualismo precoce, che provoca solo turbamento e disorientamento nelle menti dei nostri bambini, come attesta l’imbarazzo dei piccoli che hanno partecipato alle lezioni impartite dalla esperta del consultorio diocesano (da cui ci si aspetterebbe ben altro atteggiamento educativo), a quanto pare anche senza il consenso dei genitori, violando così le nuove disposizioni ministeriali sul consenso informato (vedi Nota Miur n.19534 del 20 novembre 2018) e la libertà educativa delle famiglie. 
Sul fronte dell’ “offensiva gender” aspettiamo un cambiamento di rotta da parte del “governo del cambiamento”.

Come esponenti di Fratelli d’Italia noi però diciamo basta a questo scempio. Se si tratta di insegnare ai bambini la tolleranza e il rispetto verso chiunque non c’è bisogno di pornografia, in quanto esiste una via molto più semplice e chiara, che consiste nell’educare a rispettare gli altri come persone, senza aggettivazioni qualificanti di genere.  Chiediamo una gestione diversa dei programmi Rai, che manifesti  una netta discontinuità rispetto a quella dei governi precedenti sulle tematiche di rilevanza etica, antropologica e religiosa, che tengano maggiormente  conto del rispetto della persona, in particolare quando si tratta dei minori.



Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Politica


prenota spazio


martedì, 12 febbraio 2019, 16:37

Consiglio comunale: approvata la concessione di uso di una porzione del cimitero di Sant'Angelo a Piuvica

Con la delibera si dà il via alla regolarizzazione dei rapporti tra Confraternita della Parrocchia di Sant'Angelo a Piuvica e Comune di Pistoia. Il provvedimento è passato con 28 voti favorevoli e 6 astenuti


domenica, 10 febbraio 2019, 21:04

Giorno del Ricordo: polemica tra il Partito Comunista e FdI

La querelle si ripete, più o meno puntuale, ogni anno: arrivati al 10 febbraio qualche irriducibile cerca, non sempre senza successo, di minimizzare quanto viene rimembrato nel giorno del ricordo e, di conseguenza, nasce un'inevitabile polemica politica


prenota spazio


domenica, 10 febbraio 2019, 21:00

"Per non dimenticare": Fratelli d'Italia non dimentica i martiri delle foibe

In data odierna il coordinamento comunale e i consiglieri di Fdi Pistoia hanno deposto una corona sulla targa commemorativa per i martiri delle Foibe in piazza Garibaldi. Un gesto simbolico per non scordare l'eccidio commesso ai danni dei nostri connazionali


domenica, 10 febbraio 2019, 19:40

Tu chiamala, se vuoi, estinzione

Una analisi impietosa della Sinistra e dei partitini che la compongono. Una realtà crudele e devastante dalla quale, però, non si può prescindere se si vuole tornare a contare qualcosa


prenota spazio


sabato, 9 febbraio 2019, 09:00

Giorno del ricordo, il Pc pensa alla Resistenza

Il Partito Comunista, in occasione delle celebrazioni per la giornata in memoria dei massacri delle foibe, annuncia una giornata alternativa rendendo onore ai martiri della Resistenza


giovedì, 7 febbraio 2019, 19:11

A Serravalle un monumento dedicato alle foibe

A Serravalle un monumento dedicato alle foibe. Il plauso di Bardelli (FdI), la perplessità di Pd MdP e Rifondazione Comunista


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio