prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

domenica, 9 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Politica

Il comune ha acquisito gratuitamente un terreno in località Sei Arcole

venerdì, 27 settembre 2019, 17:24

Con 17 voti favorevoli (Fratelli d'Italia, Pistoia Concreta, Forza Italia – Centristi per l'Europa, Lega e Amo Pistoia), 5 contrari (Pd e Pistoia Spirito libero) e 1 astenuto (Movimento 5 stelle), il consiglio comunale, nella seduta di lunedì 23 settembre, ha acquisito un terreno a titolo gratuito nell'area ex Pallavicini (località Sei Arcole).

Il provvedimento è stato presentato dal sindaco Alessandro Tomasi il quale ha sottolineato che «la delibera di oggi (lunedì 23 settembre ndr) è una conseguenza della variante urbanistica dell'area ex Pallavicini e in particolare riguarda l'ambito di trasformazione puntuale numero 26 che prevede, prima della stipula della convenzione di un eventuale intervento, la cessione a titolo gratuito da parte della Società Tredil di due particelle che nella variante hanno destinazione urbanistica di impianti sportivi. Questo terreno, insieme a quello già di proprietà del Comune, forma un'area sufficientemente grande per realizzare impianti sportivi».

Dopo l'intervento del sindaco hanno preso la parola alcuni consiglieri comunali.

Nicola Maglione, capogruppo del Movimento 5 stelle, spiegando di non avere potuto partecipare ai lavori della commissione, ha detto «a parere mio era necessario un approfondimento o una spiegazione più dettagliata del provvedimento in discussione, anche per far capire meglio ai cittadini che ascoltano il consiglio comunale il motivo per cui una società fa questa donazione. Come mai avviene questo trasferimento?».

Antonella Cotti del Pd, sottolineando la necessità di ridiscutere i provvedimenti in consiglio comunale, ha evidenziato «vorrei capire quali sono le prospettive di utilizzo di questo lotto acquisito gratuitamente dal Comune. Il Comune se ne farà carico o lo darà in affidamento? Chiedo all'Amministrazione di metterci a conoscenza su una questione così importante come l'impiantistica sportiva».

«Non sono d'accordo su quanto è stato detto – ha sottolineato il consigliere di Fratelli d'Italia Gabriele Sgueglia - . I gruppi sono creati apposta perché all'interno sia presente un confronto sulle pratiche che vanno in commissione. Queste domande e questioni tecniche possono essere affrontate in quella sede. Il consiglio comunale è per fare dichiarazioni di natura più politica. Se non viene fatto un lavoro preventivo nei gruppi, questo non è certo responsabilità di tutti gli altri consiglieri».

Intervenendo sulla diatriba degli approfondimenti in consiglio comunale, la capogruppo di Pistoia Spirito libero Tina Nuti, ha detto «è chiaro che i gruppi servono perché ci sia diffusione delle informazioni – vorrei ricordare che però ci sono anche i mono gruppi che, in questo caso, possono confrontarsi solo con se stessi -. Visto il passaggio del provvedimento in consiglio, ritengo importante e utile che vengano ricordate le caratteristiche tecniche del documento. Come opposizione su questo provvedimento, già in passato, avevamo perplessità su come veniva deciso di riorganizzare la parte del commerciale, perplessità che restano».

«Quanto andiamo a approvare – ha evidenziato il consigliere di Pistoia Sorride Roberto Bartoli - sarà una delle poche cose, se non l'unica, che sostanzialmente sarà realizzata, come provvedimento, interamente nelle mani dell'Amministrazione guidata dal sindaco Tomasi. Se a fine mandato vedremo qualcosa sarà quanto andiamo ad approvare oggi pomeriggio (lunedì 23 settembre ndr)». Bartoli ha poi proseguito dicendo di non approvare la scelta di inserire in quest'area l'impiantistica sportiva. «L'edilizia sociale è una delle più grandi urgenze – ha proseguito il consigliere di Pistoia Sorride - e nonostante questo l'Amministrazione ha fatto un'altra scelta che apre a un ragionamento più complessivo di una gestione dell'attività e dell'impiantistica sportiva assolutamente disastrosa».

Il sindaco Alessandro Tomasi ha risposto agli interventi dei consiglieri comunali evidenziando che «il provvedimento di oggi (lunedì 23 settembre ndr) fa riferimento alla variante urbanistica dell'ex area Pallavicini che ha visto un iter complesso: è stata, infatti, iniziata dalla precedente Amministrazione e portata in consiglio con l'adozione e poi osservata da cittadini e comitati. A suo tempo noi avevamo votato contro l'adozione della variante perché ritenevamo che la parte concessa, adibita a commerciale, avrebbe squilibrato profondamente il rapporto con la città e in particolare tra il centro e l'area Pallavicini, dando un ulteriore colpo alla media distribuzione di Sant'Agostino e anche al piccolo commercio di vicinato del centro storico. Avevamo votato contro l'adozione e avevamo chiesto legittimamente che, nel rispondere alle osservazioni, venisse riequilibrata questa parte; infatti la variante approvata riduce notevolmente il commerciale di quest'area». Poi il sindaco ha proseguito rispondendo alla questione della mancata previsione di nuovi alloggi popolari in quest'area. «Abbiamo detto di no alle case di edilizia residenziale pubblica – ha detto Tomasi - per vari motivi tra i quali la contrarietà dei comitati di cittadini e la legge regionale sul consumo del territorio che, appunto, dava indicazioni di non realizzare nuove costruzioni. Infatti sul territorio sono presenti decine di appartamenti da recuperare con le manutenzioni e ci sono case popolari realizzate da 10 anni a Chiazzano che non sono mai state aperte».

In dichiarazione di voto la capogruppo di Amo Pistoia Paola Calzolari ha detto «oggi (lunedì 23 settembre ndr) non comprendo la politica. Tutti siamo concordi, sia maggioranza che opposizione, nel sostenere che una delle criticità è lo sport e quindi non riesco a capire chi sostiene di votare contro. Questo provvedimento, invece, dovrebbe trovare l'accoglimento di tutti. Il 2020 sarà l'anno in cui l'Amministrazione si concentrerà nello sport e questo è il primo provvedimento per dare il via. In questo spazio progettiamo e creiamo una palestra polifunzionale per dare risposta alle criticità».

Il capogruppo di Forza Italia – Centristi per l'Europa Jacopo Bojola, collegandosi all'intervento della consigliera Calzolari, ha sottolineato che «è la prima volta che i gruppi di opposizione si oppongono all'acquisizione gratuita di un bene al patrimonio del Comune. Noi andiamo a approvare un provvedimento che prevede in futuro la possibilità di creare un'area per infrastrutture sportive. Prima si prevedevano investimenti di centinaia di milioni di euro, ma poi le risorse per realizzarle non venivano reperite. Noi siamo abituati a un altro criterio: prima si deve avere strumenti e carte in regola e poi possiamo procedere a progettare e prevedere ciò che potrà essere realizzato».

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Politica


prenota spazio


lunedì, 30 settembre 2019, 10:40

Lunardi: “L’obiettivo del nuovo piano operativo è quello di migliorare le condizioni abitative dei residenti”

Ecco le precisazioni da parte del sindaco di Serravalle, Piero Lunardi, in merito ad alcune polemiche sollevate dal consigliere di minoranza, Gianfranco Spinelli, in tema di urbanistica


lunedì, 30 settembre 2019, 10:06

Il centrodestra chiede la messa al bando della plastica usa e getta

Nadia Lupori, consigliere comunale del Centro Destra per Pieve, riporta la richiesta per la messa al bando della plastica usa e getta


prenota spazio


mercoledì, 25 settembre 2019, 15:43

Montemagni (Lega): "Sui rifiuti ennesima retromarcia della Giunta, rischio caos dietro l’angolo"

La capogruppo della Lega in consiglio regionale attacca la maggioranza dopo il ritiro dell'informativa da parte dell'assessore regionale. Intanto QThermo fa sapere che la rinuncia al progetto costerebbe 12 milioni


mercoledì, 25 settembre 2019, 15:40

Batterio New Delhi, Marcheschi (FdI): "La giunta regionale ha fatto poco e male. Per evitare una psicosi collettiva serve subito una campagna informativa"

Il consigliere Paolo Marcheschi (Fdi) interviene dopo la comunicazione in Consiglio regionale da parte dell'Assessore Saccardi sui casi di morti sospette e infezioni dovute al superbatterio


prenota spazio


martedì, 24 settembre 2019, 16:40

Ticket a Sant'Andrea, orario della cassa della municipale: alcune comunicazioni del consiglio comunale

Tanti gli argomenti trattati ieri dal consiglio comunale cittadino: dal ticket per i turisti che sarà introdotto presso la chiesa di Sant'Andrea, passando per gli orari di alcuni uffici della polizia municipale. Il dibattito si é protratto per più di due ore ed è stato caratterizzato dall'intervento corale delle varie...


martedì, 24 settembre 2019, 08:59

Fds Valdinievole: "Continua il degrado dei mezzi pubblici"

Ad interveniere per segnalare il problema è Sofian Aboulmachayl coordinatore della Federazione degli Studenti della Valdinievole


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio