prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

mercoledì, 3 marzo 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Politica

Lunardi: “L’obiettivo del nuovo piano operativo è quello di migliorare le condizioni abitative dei residenti”

lunedì, 30 settembre 2019, 10:40

Il sindaco Piero Lunardi attraverso gli uffici del Sue (Sportello Unico Edilizia) tiene a precisare e chiarire la situazione della zona denominata “il pratone”, e in generale sui progetti urbanistici riguardanti l’intero territorio, emersa a seguito delle dichiarazioni del consigliere di Art.1 Mdp, Gianfranco Spinelli.

“La zona cosiddetta “del pratone” in via Dante Alighieri – rendono noto gli uffici comunali del Sue – è stata destinata fin dal 1976 e fino al 2006 come area edificabile per “attrezzature scolastiche – asilo nido – scuola materna”, con possibilità di edificare, legata alla dimensione necessaria per il numero di alunni con obbligo di realizzare spazi a parcheggio e verde pubblico, in proporzione al costruito. Dal 1988, con il Piano Regolatore Generale, una parte dell’ampia area fu trasformata in zona ad edificazione residenziale. A partire dal 2006 col nuovo Regolamento Urbanistico, l’area fu prevista in parte a nuova zona edificabile residenziale ed in parte ad “attrezzature di interesse collettivo – F1 – polifunzionale – commerciale” con la possibilità di realizzare: servizi amministrativi comunali, attrezzature amministrative e per pubblici servizi; centri polifunzionali-commerciali; attrezzature sanitarie; attrezzature scolastiche; servizi di pubblica sicurezza; attrezzature assistenziali; attrezzature culturali; -attrezzature religiose. Nell’area F1, di circa 3700 metri quadri, quindi, era possibile realizzare un fabbricato di circa 1800-2000 metri quadri di altezza 8,50 metri, oltre a parcheggi pubblici e privati per circa 2500 metri quadrati (tra esterno ed interrato) e verde di standard urbanistico per circa 700 metri quadrati. Nel 2007 fu presentato un progetto per la realizzazione di un centro commerciale – direzionale approvato dal consiglio comunale dell’allora giunta Mochi, con delibera numero 10 del 13 febbraio 2009, ma non ebbe corso la sua realizzazione in quanto la ditta proprietaria del terreno andò in fallimento giudiziario.

La previsione di “attrezzature di interesse collettivo – F1 – polifunzionale – commerciale” è rimasta fino alla adozione della variante organica al Regolamento Urbanistico avvenuta nel 2015, quando fu destinata a “zona per servizi di interesse comune e generale – F3.2” con possibilità di realizzare attività amministrative e istituwww.comune.serravalle-pistoiese.pt.it Ufficio Informazione e Comunicazione Via Garibaldi 54 - Serravalle Pistoiese (PT) Tel. 0573 917218 comunicazione@comune.serravalle-pistoiese.pt.it zionali, politico – sociali, culturali, religiose, ricreative, socio – sanitarie, per la difesa e l’ordine pubblico. Ad oggi l’area mantiene la stessa destinazione urbanistica. Per quanto riguarda lo sviluppo abitativo questo si basa ancora sui dati previsionali approvati col Piano Strutturale del 2001 e, alla fine, con la Variante allo stesso approvata nel 2016 (giunta Mungai), con il parere favorevole dei competenti della giunta, e quindi anche dallo stesso Gianfranco Spinelli che di quella giunta era assessore, e dagli organi della Regione a dimostrazione che nel 2016 la zona interessata non era un “pratone”. Uno strumento urbanistico che stima ad oggi ancora un residuo abitanti insediabili collocabili in nuovo sviluppo edilizio, che comunque è previsto, oggi in analogia a quanto indicato allora, di tipo estensivo, con tipologie mono e bi-familiari, qualitativo, prestazionale sotto il punto di vista del contenimento energetico e nel recupero dell’anidride carbonica prodotta, come abbiamo disposto e stabilito nel nuovo Regolamento Edilizio approvato di recente ed in vigore dal 20 settembre.

L’obiettivo del nuovo Piano Operativo si traduce nel migliorare le condizioni abitative dei residenti, introducendo ove possibile addizioni funzionali e volumetriche del patrimonio edilizio esistente, aumentando la dotazione di servizi collettivi, limitando al massimo la nuova edificazione, incentivando lo sviluppo di attività produttive ed a carattere locale e soprattutto delle attività agricole, zootecniche e forestali, incentivando una politica di maggiore fruizione turistica per l’intero territorio, sempre nel rispetto dei luoghi, favorendo il recupero edilizio e valorizzando le risorse. Il tema del recupero edilizio è stato e lo sarà ancora più fondamentale nel Piano Operativo, sia nei centri urbani che nel territorio rurale, incrementando ed incentivando i possibili interventi di riqualificazione e sostituzione edilizia di immobili e complessi edilizi, anche ridistribuendo le superfici in situazioni di emergenza tipologica, urbana, localizzativa, vincolistica, rigenerando le aree degradate, attraverso interventi di riorganizzazione funzionale”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Politica


prenota spazio


lunedì, 30 settembre 2019, 10:06

Il centrodestra chiede la messa al bando della plastica usa e getta

Nadia Lupori, consigliere comunale del Centro Destra per Pieve, riporta la richiesta per la messa al bando della plastica usa e getta


venerdì, 27 settembre 2019, 17:24

Il comune ha acquisito gratuitamente un terreno in località Sei Arcole

Con 17 voti favorevoli (Fratelli d'Italia, Pistoia Concreta, Forza Italia – Centristi per l'Europa, Lega e Amo Pistoia), 5 contrari (Pd e Pistoia Spirito libero) e 1 astenuto (Movimento 5 stelle), il consiglio comunale, nella seduta di lunedì 23 settembre, ha acquisito un terreno a titolo gratuito nell'area ex Pallavicini...


prenota spazio


mercoledì, 25 settembre 2019, 15:43

Montemagni (Lega): "Sui rifiuti ennesima retromarcia della Giunta, rischio caos dietro l’angolo"

La capogruppo della Lega in consiglio regionale attacca la maggioranza dopo il ritiro dell'informativa da parte dell'assessore regionale. Intanto QThermo fa sapere che la rinuncia al progetto costerebbe 12 milioni


mercoledì, 25 settembre 2019, 15:40

Batterio New Delhi, Marcheschi (FdI): "La giunta regionale ha fatto poco e male. Per evitare una psicosi collettiva serve subito una campagna informativa"

Il consigliere Paolo Marcheschi (Fdi) interviene dopo la comunicazione in Consiglio regionale da parte dell'Assessore Saccardi sui casi di morti sospette e infezioni dovute al superbatterio


prenota spazio


martedì, 24 settembre 2019, 16:40

Ticket a Sant'Andrea, orario della cassa della municipale: alcune comunicazioni del consiglio comunale

Tanti gli argomenti trattati ieri dal consiglio comunale cittadino: dal ticket per i turisti che sarà introdotto presso la chiesa di Sant'Andrea, passando per gli orari di alcuni uffici della polizia municipale. Il dibattito si é protratto per più di due ore ed è stato caratterizzato dall'intervento corale delle varie...


martedì, 24 settembre 2019, 08:59

Fds Valdinievole: "Continua il degrado dei mezzi pubblici"

Ad interveniere per segnalare il problema è Sofian Aboulmachayl coordinatore della Federazione degli Studenti della Valdinievole


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio