prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

sabato, 16 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Sport

OriOra, trasferta amara a Brindisi

domenica, 10 febbraio 2019, 22:38

di andrea cosimini

HAPPY CASA BRINDISI                        60
ORIORA PISTOIA                                  70
Parziali (18-12; 46-31; 68-51)

BRINDISI: Rush 5, Cazzolato, Wojciechowski 7, Walker 10, Taddeo, Gaffney, Banks 8, Chappell 21, Guido ne, Moraschini 4, Brown 23, Zanelli 2. All. Vitucci
PISTOIA: Peak 11, Krubally 12, Severini 5, Mesicek 13, Johnson K. 14, Del Chiaro ne, Della Rosa, Auda 6, Di Pizzo ne, Martini 3, Gladness 6, Bolpin. All. Ramagli

Arbitri: Biggi M., Borgioni D. e Bongiorni A.

Note: fallo tecnico Ramagli a 13’55’’, fallo tecnico Vitucci a 27’29’’

Perde ancora la OriOra Pistoia che torna dalla trasferta al PalaPentassuglia con una sconfitta, per 60-70, contro la Happy Casa Brindisi. I biancorossi hanno inseguito fin dall’inizio soccombendo sotto i colpi di J.Brown (23) e Chappell (21).

Brindisi si presentava a questa partita come squadra del momento, con quattro vittorie consecutive, e la terza posizione nel mirino. Pistoia, al contrario, veniva da sette sconfitte nelle ultime otto uscite, seppur “graziata” dall’ultimo ricorso vinto contro l’Olimpia Milano che le ha regalato due punti d’oro nonostante la sconfitta sul campo.

Nel primo quarto Brindisi si è affidata soprattutto al talento offensivo di J.Brown che, da solo, ha segnato più punti che tutta Pistoia nel primo quarto (13 contro i 12 complessivi biancorossi). Nel secondo quarto la OriOra ha trovato le forze per reagire e si è riportata sul -3. Un micidiale parziale di 13-1 per i padroni di casa però ha ribaltato l’inerzia del match nel primo tempo. Nel terzo quarto il vantaggio dei brindisini si è ulteriormente dilatato sul +20 grazie anche ad un eccezionale Chappell. Ultimo quarto senza storie con i pistoiesi che hanno alzato le mani dal manubrio provando unicamente a contenere i danni nel finale.

Cronaca. Inizio equilibrato. Dopo i primi 8’ di gioco il tabellone dice 12-12 con nessuna delle due squadre che sembra prevalere sull’altra. I padroni di casa però si affidano al talento offensivo di J.Brown che, praticamente da solo (13 punti in 9’), porta i suoi sul +6 (18-12) costringendo coach Ramagli al primo time-out della partita. Al rientro in campo la musica non cambia. Il primo quarto è nelle mani di Brindisi.

Nel secondo quarto Brindisi continua a tenere testa ai toscani. La OriOra, invece, mostra tutte le sue lacune difensive e coach Ramagli si trova costretto a richiamare per la seconda volta in panchina i suoi sul -8 (27-19). I ragazzi della HappyCasa sembrano averne di più. Ramagli si vede fischiare un fallo tecnico e i brindisini ne approfittano per volare sul +10 (31-21). Pistoia aumenta allora la pressione difensiva. Gladness si fa sentire su entrambi i lati del campo e i pistoiesi tornano in un baleno a -5 costringendo, stavolta, coach Vitucci a fermare la partita. Auda firma il canestro del -3 (33-30) e Pistoia è di nuovo lì. Brindisi ritrova però le energie e risponde con un 11-0 di parziale, propiziato dalla difesa, che ribalta l’inerzia del match. J.Brown torna a salire in cattedra, mentre Pistoia deve fare i conti con i fantasmi dalla lunetta. Finisce 46-31.

Il terzo quarto inizia nel segno di Chappell che, con due giocate, porta i suoi sul +20 (51-31). La reazione di Pistoia però non si fa attendere. Con un mini-parziale di 6-0 i biancorossi provano a rimettersi in carreggiata. Brindisi però fa presto a ringranare le marce giuste e, nel giro di poco tempo, ritrova il massimo vantaggio (+20). Peak spara a salve dalla lunga distanza, ma lucra qualche rimbalzo d’attacco grazie all’energia di Krubally. L’ennesima tripla di Chappell (caldissimo dalla distanza) fa ripiombare gli ospiti sul -20. Il terzo quarto è sempre di Brindisi.

Il quarto periodo si apre con Brindisi in assoluto controllo. Coach Ramagli chiama in panchina i suoi per provare a scuoterli in vista di una possibile rimonta finale. Walker spara la tripla del +25 (78-53) e mette definitivamente in ghiaccio la partita. Garbage time nel finale con Pistoia che prova solo a limitare i danni.


Questo articolo è stato letto volte.


esedra


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Sport


prenota spazio


venerdì, 15 febbraio 2019, 11:02

Nove medaglie per il Tsn Pistoia a Carrara nella prima gara del campionato regionale 2019

Nella prima tappa del campionato regionale 2019, svolta al poligono di Carrara, il Tiro a Segno Pistoia del presidente Livio Di Stefano centra 9 medaglie (4 ori, 3 argenti, 2 bronzi)


giovedì, 14 febbraio 2019, 16:30

OriOra Pistoia, rescisso il contatto con Luca Severini

OriOra Pistoia Basket comunica che, in data odierna, è stato rescisso consensualmente il contratto in essere con Luca Severini


prenota spazio


mercoledì, 13 febbraio 2019, 22:23

La Pistoiese non va oltre il pari con l'Albissola

Un gol a testa e un punto per uno. Si è chiusa così Pistoiese - Albissola, partita di campionato Lega Pro, la cui intensità è stata caratterizzata dalla stanchezza delle due squadre


lunedì, 11 febbraio 2019, 09:36

Ramagli (OriOra): "Una brutta sconfitta, soprattutto per l'atteggiamento"

Non usa mezzi termini il coach della OriOra Pistoia, Alessandro Ramagli, per commentare la deludente prestazione in casa della Happy Casa Brindisi


prenota spazio


lunedì, 11 febbraio 2019, 09:20

La Pistoiese perde una partita pazza: a Pisa finisce 2-1

Un calcio di rigore sbagliato all'ultimo secondo, tre massime punizioni concesse, un gol-non gol, un colpo proibito ai danni di un giocatore arancione non rilevato dal direttore di gara: ė successo di tutto nella partita disputata oggi tra Pisa e Pistoiese che ha visto i padroni di casa uscire dal...


domenica, 10 febbraio 2019, 21:01

AM Flora Buggiano torna da Grosseto senza punti

Am Flora incassa la terza sconfitta stagionale, cadendo un po' a sorpresa sul campo della Luca Consani Grosseto, formazione in lotta per la salvezza


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2