prenota spazio

prenota spazio
prenota spazio

Anno 1°

domenica, 9 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

prenota spazio

Sport

OriOra si arrende alle terribili "V" nere

domenica, 29 settembre 2019, 20:22

di andrea cosimini

ORIORA PISTOIA                       78
SEGAFREDO VIRTUS BOLOGNA 88
Parziali (13-22; 30-42; 53-62)

PISTOIA: Della Rosa 2, Petteway 21, D'Ercole, Quarisa 1, Brandt ne, Salumu 14, Landi 12, Dowdell 8, Johnson 20, Wheatle. All. Carrea
BOLOGNA: Gaines 15, Deri ne, Pajola 2, Baldi Rossi 3, Markovic 10, Ricci 15, Cournooh 5, Hunter 22, Weems 2, Nikolic, Gamble 14. All. Djordjevic

Arbitri: Paternicò, Borgo, Morelli

Esordio casalingo con sconfitta per la OriOra Pistoia che, davanti al numeroso pubblico del PalaCarrara, deve arrendersi alla più attrezzata Virtus Segafredo Bologna, per 78-88, dopo una partita tutta ad inseguire. I biancorossi, un po' spreconi (23/34 ai liberi) e privi di Brandt, hanno comunque cercato di stare in partita contro una squadra, obiettivamente, fuori portata.

Nel primo quarto la differenza di roster tra le due squadre si è fatta subito sentire. Coach Djordjevic ha potuto fare affidamento su una rotazione qualitativamente superiore, disponendo obiettivamente di due "quintetti base", mentre coach Carrea ha visto la sua squadra accontentarsi troppo spesso di giocate individuali e tiri da fuori (sbagliati). Bologna ha chiuso sul +9 (13-22). Nel secondo quarto i pistoiesi hanno pagato il brutto avvio (6-0 di parziale) e le scarse percentuali ai tiri liberi (50 per cento). La Virtus, senza sforzarsi troppo, ha incrementato il vantaggio fino al +12 (30-42). Nel terzo quarto, dopo un'altra partenza falsa, i biancorossi hanno messo a segno tre triple consecutive che li hanno riavvinati a -6 (40-46). La Virtus è stata brava a riprendere il timone in mano (+9), ma non abbastanza cinica da chiudere definitivamente il match. Pistoia ha fatto di tutto per tentare la rimonta, ma la Segafredo ha semplicemente avuto più carte da spendere.

Clima comunque entusiasmante al palazzetto per la prima gara casalinga stagionale. Davanti ad una bellissima cornice di pubblico (con una curva ospiti piena di "V" nere), la OriOra Pistoia targata coach Carrea è scesa in campo per affrontare il primo avversario di turno: Bologna, sponda Virtus. Per i pistoiesi subito una sconfitta da riscattare, quella dell'esordio in campionato, contro Trento, squadra sicuramente più attrezzata di quella toscana per fare bene in stagione. La Segafredo si presentava invece a Pistoia, forte di una vittoria conquistata (non agilmente) con Roma, priva di Teodosic è vero, ma comunque con un roster da far paura: sicuramente una delle prime della classe.

Prima dell'inizio della partita, un omaggio dovuto all'ex presidente biancorosso Roberto Maltinti, recentemente scomparso. Per lui un coro gridato all'unisono dagli spalti, "Un presidente, c'è solo un presidente", e un ritratto gigantesco issato, tramite una rete, dalla curva.

Cronaca. I primi tre della partita portano la firma di un italiano: Giampaolo Ricci. Dowdell fionda nella metà campo opposta e sigla invece i primi tre punti casalinghi stagionali di Pistoia. In avvio i biancorossi dimostrano subito tutti i propri limiti. Le V nere corrono molto in contropiede e trovano canestri facili portandosi sul + 6 (2-8). I toscani si affidano troppo a giocate solitarie e al tiro da fuori, peraltro con scarse percentuali. Ne approfittano i bolognesi che invece fanno girare bene la palla e in attacco trovano sempre la soluzione giusta. Sul 7-13 per gli ospiti, coach Carrea decide di richiamare in panchina i suoi. Una schiacciata di Johnson prova a scuotere un po' l'ambiente biancorosso. La rimonta dei padroni di casa arriva fino al -3, poi però la Virtus riprende la fuga guidata per mano da uno strepitoso Hunter. Bologna vola a +9 (13-22) e chiude il quarto in testa.

Il secondo quarto si apre con un parziale di 6-0 (13-28) per i virtussini. Coach Carrea non può far altro che chiamare time-out dopo appena 2' dall'inizio. Pistoia continua a sbagliare tanti tiri liberi. Djordjevic ferma la partita dopo una bomba di Johnson subita a seguito di una difesa sbagliata sul pick&roll. Intanto Pistoia comincia a rosicchiare qualche punto. Una bomba "pazza" di Petteway in transizione riporta i suoi sul -8 (22-30) e fa saltare in piedi il pubblico. La partita si scalda anche a causa di alcuni fischi non condivisi dal pubblico di casa. Alla fine però la Segafredo rimane saldamente in controllo del match chiudendo il primo tempo con un rassicurante 30-42.

Ad inizio terzo quarto, si ripresenta lo stesso copione del secondo. Bologna piazza un parziale di 4-0 e coach Carrea interrompe la partita dopo nemmeno 2' di gioco. La reazione però non si fa attendere: tre triple consecutive di Johnson, Salumu e Petteway riportano Pistoia in carreggiata sul -6 (40-46). Dopo l'accelerazione, dura poco però la benzina nel serbatoio pistoiese. La Virtus risponde con un contro-parziale di 2-9 e il tecnico pistoiese è costretto a far rifiatare i suoi. Per coach Djordjevic arriva però la brutta notizia del quarto falli di Ricci (un fattore fino a quel momento). Pistoia si affida al talento di Johnson e rimane a -10 (50-60) mantenendo vive le speranze. Un tiro libero di Salumu sul finale regala il -9. Tutto è ancora aperto.

Nel quarto periodo arriva la notizia anche del quarto fallo di Baldi Rossi. Hunter ha anche la bella idea di commettere un fallo antisportivo per bloccare il contropiede di Pistoia. I padroni di casa ringraziano portandosi a -12 (56-68). Hunter sale però in cattedra in attacco dimostrando tutta la sua strapotenza tecnica e fisica. Per la difesa biancorossa è un vero rebus. Anche per lui, comunque, arriva il quarto fallo ed è costretto ad uscire. Punto per punto, Pistoia ricuce fino al -10 (65-75). Poi, un'accelerata della Virtus vale il massimo vantaggio della partita, +16 (67-83), e per i ragazzi di coach Carrea si profila la seconda sconfitta di stagione.

Foto di Daniele Lenzi


Questo articolo è stato letto volte.


esedra


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


Altri articoli in Sport


prenota spazio


martedì, 1 ottobre 2019, 09:11

Pistoia cade alla prima in A2: a Genova passa Superba per 5 a 1

Brutto risveglio per l'Hockey Club Pistoia che passa dalla realizzazione del sogno di un proprio campo da hockey ad un pesante k.o. nella prima di campionato a Genova contro il Superba, per 5- 1


lunedì, 30 settembre 2019, 10:02

Simone Baroncelli in evidenza al Rally Nido dell'Aquila

Il pilota montalese centra la decima posizione tra i competitor del Campionato Italiano Rally Terra, confermando le prerogative alimentate dalla sessione di test pre gara. La programmazione sportiva proseguirà sullo sterrato del Rally delle Marche, in programma il 9-10 novembre e valido come appuntamento inaugurale del campionato Raceday


prenota spazio


lunedì, 30 settembre 2019, 09:51

Luca Panzani pronto alla sfida di Pistoia in cerca del tris di successi nel trofeo Renault

Dopo due mesi dalla concreta vittoria di Lucca, il pilota lucchese si getta di nuovo nella mischia del Trofeo Renault per l'ultima gara "preliminare" prima del gran finale di Como a fine mese. Sarà di nuovo insieme a Federico Grilli alla guida della Clio R3 della Pavel Group, con i...


domenica, 29 settembre 2019, 20:42

Johnson (OriOra): "Abbiamo espresso un buon gioco, ma è mancata continuità"

Justin Johnson parla in conferenza stampa, dopo la socnfitta con la Virtus Bologna, sia della sua prestazione personale che della prova di gruppo. Sicuramente la sua è stata una partita positiva, sia per impatto statistico (doppia doppia da 20 punti e 10 rimbalzi) sia per presenza fisica


prenota spazio


domenica, 29 settembre 2019, 20:31

Carrea (OriOra): "Partita condizionata dal dominio nel pitturato di Bologna"

Inizia con due sconfitte (comunque preventivate) la stagione in biancorosso di coach Michele Carrea. Sia Trento che Bologna (Virtus) sono due squadre di fascia sicuramente superiore, rispetto alla OriOra Pistoia, però il tecnico pistoiese non cerca scuse e analizza i dettagli della gara


domenica, 29 settembre 2019, 11:19

La Gioielleria Mancini cade contro la corazzata Cus Pisa

I ciabattini aprono il decimo campionato Fip con una trasferta ostica sul campo di quel CUS Pisa notevolmente rinforzato dal mercato estivo e che, di fatto, è inserita a pieno titolo fra le pretendenti al passaggio di categoria. Assente Il neo-ciabattino Giusti per infortunio e Luciano reduce dai postumi influenzali


prenota spazio


Ricerca nel sito


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2


prenota spazio


prenota spazio


prenota spazio2